feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Tutti in carrozza parte ExpoExpress

Tutti in carrozza parte ExpoExpress

12 tappe in 12 città per promuovere l’Expo in tutta Italia

È stato inaugurato sabato 30 agosto alla stazione S. Lucia di Venezia, in occasione della 71a Mostra del Cinema di Venezia, il tour di ExpoExpress, il treno-mostra realizzato da Ferrovie dello Stato Italiane, Expo 2015 S.p.A. e Mondadori che toccherà dodici città italiane, oltre a Milano, per presentare Expo Milano 2015, l’Esposizione Universale che per sei mesi catalizzerà l’attenzione di tutto il mondo su Milano e l’Italia. A bordo di ExpoExpress si potrà sperimentare un percorso interattivo dedicato al progetto Expo, attraverso immagini, video e infografiche. Tre le carrozze del convoglio: Casa Expo, Carrozza Live e Carrozza Food. Sulla carrozza Casa Expo il pubblico incontrerà Foody, la mascotte di Expo, con cui potrà interagire giocare, imparare e scoprire alcune anteprime sulla manifestazione.

Gli spazi delle carrozze Live e Food saranno invece dedicati a incontri di moda, nutrizione e benessere, eventi, laboratori, casting e show cooking gratuiti organizzati da Donna Moderna, Grazia, TuStyle, Starbene e Sale&Pepe. La carrozza Live ospiterà anche iniziative dedicate a WE-Women for Expo, quali “Una ricetta per la vita”, volta a costruire un grande patrimonio digitale di ricette raccolte e suddivise in dieci categorie, dalla cucina con gli avanzi a quella conviviale, dai ricordi di viaggio ai sapori regionali e tradizionali. Il tour dell’ExpoExpress si concluderà il 12 dicembre 2014 dopo aver toccato altre 11 città italiane: Verona, Padova, Milano, Genova, Trieste, Roma, Torino, Bologna, Firenze, Pisa e Napoli.

 

WE-Women: l’Expo delle donne

WE-Women for Expo è il progetto di EXPO 2015 in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori che porta la cultura femminile al centro del tema dell’alimentazione. Ogni donna è depositaria di pratiche, conoscenze, tradizioni legate al cibo, alla capacità di nutrire e nutrirsi, di prendersi cura di se stessi e degli altri.

Attraverso WE-Women le donne di tutto il mondo verranno invitate a esprimersi sui temi legati al nutrimento del corpo e al nutrimento della libertà e dell’intelligenza, con la convinzione che la sostenibilità del Pianeta passa attraverso una nuova alleanza tra cibo e cultura e che le artefici di questo nuovo sguardo e nuovo patto per il futuro debbano essere le donne.

Artiste, scrittrici, grandi personalità del mondo femminile, ma anche donne comuni: ogni donna può fare suo il progetto WE, che in inglese significa appunto NOI. Come? Con un gesto semplice e simbolico: condividere la ricetta per la vita, cioè il racconto di un piatto di particolare valore emotivo, che è soprattutto il racconto di una storia perché si nutre di memoria, suggestioni e vissuto personale.

Arianna Corti

 
 
Settembre 2014

Articoli Correlati

Promosso da Orto Botanico di Bergamo, il contest per falegnami e artigiani che darà casa...
Si è conclusa con successo l’edizione 2022 del Festival della SOStenibilità di Bergamo,...
Un prezioso frutto colorato Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, la prugna è il...
Un dolce magico ortaggio Ortaggio autunnale della famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa...