feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Torna il festival Dirama: natura, relazioni e cura del territorio

Legambiente Bergamo propone dal 6 al 31 luglio un ricco calendario di eventi, passeggiate e talk in collaborazione con molte associazioni, istituzioni e gruppi locali

Raccontare la tutela ambientale attraverso esperienze e buone pratiche, per promuovere una rete relazionale di realtà che operano nel campo della sostenibilità e di cittadini e attivi. Sono gli obiettivi di Dirama - Incontro Internazionale di Natura, Relazioni e Cura del territorio , festival sostenuto da Legambiente Bergamo insieme ad associazioni, istituzioni e gruppi locali. Dal 6 al 31 luglio un ricco calendario di incontri e attività, che hanno l’obiettivo di valorizzare il patrimonio esperienziale e quello naturalistico della provincia di Bergamo e delle sue comunità.

Ci saranno molte passeggiate in natura, momenti di vera e propria esplorazione, accompagnati da esperti di botanica, ornitologia, entomologia alla scoperta della flora e della fauna locale.

Dal Centro di Inanellamento Aula Vivaio di Osio Sotto, alla scoperta delle specie di uccelli che abitano le zone del fiume Brembo, fino al Monte Bastia e i suoi vigneti sopra Scanzorosciate o ancora il Monte Canto e Bedesco, Sotto il Monte Giovanni XXII o le passeggiate botaniche nei sentieri del Parco dei Colli di Bergamo, nella Valle di Astino e nel Bosco dell’Allegrezza.

Ci saranno delle talk – chiacchierate in diretta streaming, condivise sulle pagine social del festival, che daranno spazio a scambio e pensiero critico su tematiche di forte attualità.

Si parlerà di economia circolare, di nuovi approcci al cibo quali il recupero o l’autoproduzione, si parlerà di nuove esperienze dell’abitare e co-housing, di scuola all’aperto e ancora di nuovi materiali sostenibili e di etica, nelle costruzioni e nel consumo di suolo. Riflettere e fare, dialogare in uno spirito di internazionalità, ascoltando le esperienze locali con uno sguardo che va oltre i confini cittadini e nazionali. Parteciperanno infatti al festival molti gruppi e realtà da tutta Italia e dal mondo che porteranno le loro buone pratiche.

Uno spazio rilevante è riservato al biologico, alla coltivazione e produzione rispettose dell’ambiente e della qualità. Durante il festival saranno programmate visite ad alcune realtà agricole che racconteranno come avviene la produzione di alcune specialità locali e di come produttività ed ecologia possono incontrarsi. Non manca lo spazio per la cultura e l’arte: due le presentazioni di libri dedicati alle ambientaliste storiche Laura Conti e Rachel Carson e alcuni eventi organizzati con gruppi teatrali e associazioni culturali della città. Dallo scorso anno Dirama è anche mobilità. In occasione della settimana europea della mobilità sostenibile – european mobility week – che si tiene nel mese di settembre, Dirama propone attività e incontri per sensibilizzare, informare e fare formazione in tema di mobilità sostenibile, promuovendo uno spazio di discussione e scambio di esperienze per la cittadinanza, gli uffici tecnici e le amministrazioni.

L’obiettivo è incentivare l’uso dello spazio pubblico per tutti, recuperando spazio per la mobilità “lenta”, sempre più condivisa e sostenibile, ponendo l’attenzione sui vantaggi che potranno rendere più vivibili le nostre città. Oltre ai webinar formativi e agli incontri di divulgazione online con esperti, è stato lanciato un concorso di mobilità per le scuole superiori e si sta sviluppando un progetto di urbanistica tattica partecipata che si realizzerà nei prossimi mesi. Anche in questo caso Dirama intende dare visibilità alle buone pratiche già espresse sul territorio in tema di mobilità sostenibile e partecipazione.

“Dirama, nata come iniziativa a sostegno dei campi di volontariato internazionale, ha saputo crescere nel tempo e attraversare il cambiamento, unendo le persone in un dialogo che continua di anno in anno – spiega Elena Ferrario, Presidente Legambiente Bergamo -. È un luogo immateriale in cui tessere relazioni e conoscenza”.

La partecipazione al festival è gratuita. Il calendario sarà on line sul sito del festival: www.dirama.eu

Maggio 2021

Articoli Correlati

Sul Sentierone il tradizionale mercato dei piccoli produttori a filiera corta della...
Un regalo nel regalo: bellissime confezioni con tantissimi prodotti bio, naturali, a...
Esperienze di innovazione in quota Tra Lombardia, Piemonte e Liguria, tre storie di...
Lubiana chiama e Bergamo risponde: “insieme per le nostre api” raccoglie le buone...