feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Spaghetti di radici di porri saltati

Spaghetti di radici di porri saltati

La ricetta di Lisa Casali

PREPARAZIONE

Avete mai pensato alle radici dei porri come a spaghetti, pronti per essere cotti e conditi? Le radici dei porri hanno un gusto molto simile alle parti nobili che di solito consumiamo, solo un po’ più terroso e meno intenso. Lascerete i vostri ospiti a bocca aperta quando, presentando questo piatto, direte loro che non si tratta di spaghetti, né di riso né di soia, bensì di radici. Scegliete ingredienti biologici, biodinamici o comunque non trattati. Per rendere questi spaghetti ancora più buoni potete aggiungere arachidi tritate e germogli di soia. Tagliate le radici dei porri vicino alla base. Usate il porro come preferite. Lavate bene le radici e gli altri ortaggi in modo da rimuovere la terra. Mettete le radici in una pentola a pressione, copritele d’acqua, versate un cucchiaino d’olio e un pizzico di sale e chiudete la pentola. Lasciate cuocere 20 minuti dal fischio. Se non avete la pentola a pressione cuocete per 40 minuti in una pentola normale. Nel frattempo preparate il condimento. In un wok versate 2 cucchiai di olio, unite il peperoncino tritato, lo zucchero, lo zenzero grattugiato e la salsa di soia e lasciate cuocere 1 minuto. Tagliate la carota a bastoncini e le foglie esterne del cavolo cappuccio a listarelle. Fate saltare le carote nel wok per qualche minuto, quindi unite il cavolo e cuocete per altri due minuti. Trascorsi 20 minuti dal fischio scolate le radici. Tenete da parte l’acqua di cottura per innaffiare le vostre piante. Unite le radici alle verdure nel wok, fate saltare sul fuoco per un paio di minuti e servite subito.

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • Radici di 5 porri, 2 carote
  • 2 foglie esterne di cavolo cappuccio
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 Peperoncino fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Olio extravergine, sale
  • ½ cucchiaino di zenzero grattugiato
 
 
Dicembre 2014

Articoli Correlati

Nel periodo natalizio il mandarino viene usato non solo in cucina, ma anche a scopo...
Il cavolfiore, detto anche cavolo fiore o cavolo bianco, era considerato sacro dagli...
Dal blog di Rosangela Pesenti un testo intenso e intriso di significato per la Giornata...
All'interno dell'iniziativa “I mercati degli agricoltori per il benessere della comunità...