feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Nuovi progetti dall'unione tra produttori locali e ristoratori

All'interno dell'iniziativa “I mercati degli agricoltori per il benessere della comunità” i prossimi eventi sul territorio

Terra, cibo, etica e cooperazione tra realtà diverse sul territorio, per un’alimentazione che sia davvero sana e locale: sono stati questi i capisaldi del progetto “I mercati degli agricoltori per il benessere della comunità”, ideato e coordinato da Agenda 21 Isola Bergamasca di Dalmine e Zingonia e vincitore del bando di Fondazione Istituti Educativi Bergamo “Nuove economie di comunità”, con il coinvolgimento di un gran numero di attori istituzionali, educativi e associativi nonché di produttori locali.

Durante l’autunno 2022 il progetto è giunto al suo coronamento, in particolare con la cena agri-culturale organizzata presso la Scuola Impresa Engim di Brembate insieme allo chef Pierluca Valsecchi: una cena “dal campo alla tavola”, durante la quale i prodotti locali e a chilometro zero sono diventati la base per un menù gustoso e raffinato, nel quale il territorio ha sposato l'alta cucina aprendo la strada a nuove contaminazioni e a un avvicinamento tra il mondo dei ristoranti e quello della coltivazione a filiera cortissima.

La cena agri-culturale come punto di arrivo...

La cena “dal campo alla tavola” ha quindi posto l'ultima pietra nella costruzione di un percorso comunitario iniziato già nei mesi scorsi. Il progetto “I mercati degli agricoltori per il benessere della comunità” ha infatti visto nel corso dell'anno il coinvolgimenti di attori istituzionali così come di realtà associative, di piccoli produttori così come di istituti educativi del territorio, e la realizzazione progressiva di una serie di azioni orientate ad avvicinare le persone al consumo di prodotti buoni e sani, coltivati in loco e capaci di offrire un'alternativa alle logiche di Gdo e mala alimentazione. Un'ottica di sinergia, dunque, resa possibile dal contributo di Fieb e che si è articolata in spese solidali, iniziative di nuove economie di comunità, sensibilizzazione e aiuti concreti, mercati agricoli e cene solidali. All'interno di questa rete di azioni, la cena agri-culturale organizzata da Scuola Impresa Engim sotto la supervisione dello chef Pierluca Valsecchi e in collaborazione con produttori e realtà come l'associazione Animante ha segnato non solo il punto d'arrivo, ma anche l'unione ideale tra realtà diverse e distanti: ristoranti e territorio, chef e produttori, terra e cucina, ma anche giovani e mondo del lavoro, dal momento che sono stati proprio i ragazzi e le ragazze studenti di Engim a partecipare attivamente alla cena, cucinando, accogliendo e servendo i numerosi ospiti.

...o di partenza?

La cena tuttavia non ha messo la parola fine al progetto, al contrario, ne ha rilanciato le prospettive. Ecco allora che si proseguirà con la progettazione di altre iniziative analoghe, come la cena “Cibo sano per sportivi”, che verrà organizzata presso il Palalemine di Almenno S. Bartolomeo a partire sempre dai prodotti del territorio, oppure come l'iniziativa “Menù tutto miglio” a base appunto di questo sottovalutato cereale.

La cena è stata quindi il primo passo verso una sempre più fattiva cooperazione tra ristoranti e produttori del territorio, cooperazione che si spera possa con il tempo diventare sempre di più una prassi condivisa e diffusa.

------------------------------
I mercati contadini bergamaschi vanno on line

Tanti mercati contadini, un unico sito: è www.mercatocontadinobg.com, lo spazio online che raccoglie gli appuntamenti, le informazioni e la possibilità di prenotare la propria spesa presso i mercati agricoli a chilometro zero di Stezzano, Bottanuco, Madone e Lallio.

Il sito fa parte delle azioni messe in campo all'interno del progetto “I mercati degli agricoltori per il benessere della comunità” finanziato da FIEB, e vuole essere un passo avanti nell'avvicinare i cittadini del territorio ai mercati agricoli e contadini che lo tengono vivo. Sul sito, è possibile non solo restare aggiornati sui mercati in programma, ma anche conoscere i diversi produttori che hanno aderito ed eventualmente prenotare la propria spesa online, scegliendo tra i numerosi prodotti disponibili (dal miele al vino, dal formaggio dalla farina alle uova).

------------------------------
 
Engim Lombardia, un legame con il territorio

Uno sguardo al mondo del lavoro e uno al territorio, per creare quella sinergia tra globale e locale richiesta dai tempi attuali e offrire ai giovani una preparazione professionale e culturale utile all'insediamento attivo nella società: sono questi valori su cui si fonda Engim Lombardia, accreditata da Regione Lombardia per i servizi IFP (Istruzione e Formazione Professionale), che ha visto a ottobre la partecipazione diretta degli studenti del percorso di tecniche di progettazione e realizzazione di processi artigianali e di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche del territorio, capitanati dallo chef Pierluca Valsecchi, alla cena agri-culturale nell'ambito del progetto finanziato da FIEB.

Gennaio 2023

Articoli Correlati

Nel periodo natalizio il mandarino viene usato non solo in cucina, ma anche a scopo...
Il cavolfiore, detto anche cavolo fiore o cavolo bianco, era considerato sacro dagli...
Dal blog di Rosangela Pesenti un testo intenso e intriso di significato per la Giornata...
I risultati della rete dell’economia sociale solidale Nel dicembre del 2021 veniva...