feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Il Distretto Agricolo riparte dagli Open day con le aziende

Visita all’az. agricola Nisoli di Brignano Gera D’Adda e incontro dedicato al Progetto Integrato d’Area che ha portato 1,3 mil di euro dalla Regione

«Un’intera giornata per promuovere le attività del Distretto Agricolo della Bassa Bergamasca e i progetti realizzati in pianura grazie al Pia (Progetti Integrati d’Area) di Regione Lombardia. Lo scorso 20 gennaio 2023 il Dabb ha quindi inaugurato il suo calendario di incontri sul territorio con open day che ha permesso ai soci, alle associazioni di categoria, agli amministratori comunali e ad alcuni visitatori di scoprire un’azienda associata – l’Azienda Agricola Nisoli di Brignano Gera D’Adda, che ha mostrato le nuove tecnologie installate recentemente che consentono di elevare il benessere animale, diminuendo peraltro anche l’incidenza di malattie – e di partecipare, presso il Podere Montizzolo di Caravaggio, a un convegno interamente dedicato al Pia, oltre ad effettuare a Treviglio un sopralluogo alle opere che l’amministrazione comunale, proprio grazie ai fondi ricevuti, ha realizzato nella frazione di Castel Rozzone. “Grazie al Piano Integrato d’Area – sottolinea il presidente del Distretto Agricolo Bortolo Ghislotti – sono stati pianificati interventi rivolti al sistema produttivo agricolo, energetico e turistico per promuovere innovazione, efficentamento e open day aziendali. Complessivamente abbiamo ricevuto da Regione Lombardia 1,3 milioni di euro a fronte di investimenti pari a 2,8 milioni di euro. L’Open Day ci ha permesso di diffondere i risultati di questo progetto e presentare i lavori che sono stati effettuati sul nostro territorio”.

Durante la giornata è stato presentato anche “BioAllert”, un progetto che verrà seguito e curato in prima persona da Silvia Cenadelli, vicedirettrice dell’Istituto Spallanzani di Rivolta D’Adda e che mira ad aumentare il benessere animale in stalla e garantire la biosicurezza degli allevamenti. Inoltre, in occasione dell’open day, il direttivo del Distretto agricolo della bassa bergamasca ha voluto ufficializzare il riconoscimento di socio onorario a Giovanni Malanchini, fondatore del Distretto, riconfermato consigliere regionale dopo le recenti elezioni in Lombardia. “Sono onorato per questo riconoscimento – afferma Malanchini -. Gli amici del Distretto sono la mia seconda famiglia e questo loro regalo è tra le più belle soddisfazioni del mio percorso politico e personale. Grazie al presidente Bortolo Ghislotti e a tutto il Cda”.

Dopo la pandemia, l’attività del Distretto è ripartita a pieno ritmo con incontri e appuntamenti di confronto. “La pandemia, soprattutto nei suoi mesi più difficili, ha fermato tutte le nostre attività di incontro, ma in verità non ha mai bloccato fino in fondo il lavoro del Distretto – conclude Ghislotti-. Tutti voi si ricorderanno infatti la grande raccolta del latte che abbiamo organizzato al PalaSpirà per le famiglie indigenti del nostro territorio: il grande cuore dei nostri agricoltori e dei nostri allevatori non si è mai spento e ha permesso di creare qualcosa di unico nel segno della solidarietà. Questo Open Day è un nuovo passo di una storia da continuare a scrivere insieme”. Alla giornata ha partecipato anche l’architetto Ettore Panzera, coordinatore del Pia del Distretto Agricolo della Bassa Bergamasca.

Marzo 2023

Articoli Correlati

Nell'attuale contesto in cui il cambiamento climatico assume una crescente e incombente...
Scelto il rinnovato BoPo di Ponteranica per la cena annuale della nostra rivista, all’...
Come prepararci ad affrontare la stagione fredda Se ci sono delle certezze nel periodo...
Dalle leggende ancestrali alla nostra tavola, conosciamo le mandorle attraverso la storia...