feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Il DessBg promuove il “CeC”, Conversione Ecologica Comunale

Invito aperto a segnalare le tre proposte prioritarie per un’amministrazione comunale veramente interessata a concreti interventi di cambiamento

Cogliendo l’occasione delle prossime elezioni che coinvolgeranno numerosi Comuni, dal DessBg arriva un’iniziativa volta a raccogliere stimoli dai cittadini da sottoporre all’attenzione di chi si candida a gestire l’amministrazione della cosa pubblica. Lo scopo è dare il proprio contributo per proporre e diffondere le buone pratiche municipali in tema di sostenibilità e incentivare l’adozione di nuove azioni virtuose.

Il CeC, Conversione Ecologica Comunale, è una proposta di partecipazione e condivisione, nella quale ognuno può esprimere le tre buone pratiche che considera prioritarie o necessarie, da attuare a livello di amministrazioni comunali. Le proposte possono essere innumerevoli, da quelle attuabili con uno sforzo minore a quelle che richiedono volontà e convinzione, da progettualità che possono essere finanziate con fondi e bandi a quelli che possono avvalersi di risorse già presenti, magari non valorizzate.

A titolo di esempio in molti Comuni potrebbe essere una buona idea attrezzare dei centri di riuso che permettono di rimettere in circolo beni ancora in buono stato, prima del conferimento alle piattaforme ecologiche. Un altro tema molto attuale sono le Cer (Comunità Energetiche Rinnovabili) già in esame presso vari Comuni, ma non in tutti. Oppure, ancora, la buona pratica di sostenere l’agricoltura locale tramite i mercati a km zero e filiera corta è un’iniziativa ormai consolidata, ma non presente capillarmente. Altre proposte possono riguardare la mobilità, quindi la necessità di piste ciclabili e percorsi protetti, oppure l’istituzione di ZTL, zone 30, ecc.

C’è davvero un elenco fitto di possibili azioni da attivare a livello comunale e per questo motivo raccogliere bisogni, indicazioni e desideri della cittadinanza, dei giovani, dei negozianti, può essere davvero uno spunto interessante per chi si presta ad amministrare.

L’iniziativa è suddivisa in tre fasi: la prima fase che si chiuderà il 30 aprile, consiste nella raccolta dei suggerimenti e delle proposte dei cittadini, tramite la compilazione del form on line nel QrCode che trovate qui sotto. La seconda tappa si svolgerà sabato 25 maggio 2024 in occasione del Festival della SOStenibilità che si terrà sul Sentierone di Bergamo.

All’interno del Festival è infatti previsto il Forum della Cittadinanza Sostenibile, durante il quale verranno presentati i risultati raccolti dal sondaggio e verrà formalizzata la richiesta ai candidati sindaci e consiglieri di sottoscrivere la Carta della Sostenibilità per una conversione ecologica comunale. A questo punto, dopo che si svolgeranno le elezioni comunali di giugno, ci si prenderà un anno di tempo per valutare l’operato dei vari comuni nei primi 12 mesi e proporre un riconoscimento a quei comuni che si sono distinti per l’impegno e la sensibilità verso una maggiore sostenibilità del proprio Comune.

La conversione ecologica è la sfida del nostro tempo e non riguarda solo i massimi sistemi o gli attori mondiali, ma passa in buona parte anche dall'impegno delle comunità locali e sarà tanto più efficace quanto più sarà capace di coinvolgere e far partecipare la cittadinanza.

L’iniziativa e il QrCode dedicato è presente qui sotto, sul sito web e sulle pagine social del DessBg e di infoSOStenibile e può essere condivisa da e con chiunque. Non mancate di far sapere la vostra proposta!

QRCode per compilare il form:

Marzo 2024

Articoli Correlati

La classe 3F del Liceo Amaldi di Alzano L.do analizza i dati ARPA Lombardia e Wise Air...
Al Liceo Amaldi di Alzano Lombardo un sondaggio rivela le abitudini di consumo e le...
Se per alcuni riciclare è una faccenda noiosa, per altri è un’occasione divertente per...