feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Ecco come tornano a rivivere l'arte e la cultura a Bergamo

accademia carrara

L'Amministrazione comunale di Bergamo ha avviato negli ultimi giorni un confronto con tutti i Musei e le istituzioni culturali cittadine.

La Giunta guidata dal sindaco Gori ha concordato con le realtà che promuovono e divulgano l’arte e la cultura in città un avvio graduale alla Fase 2 prevedendo, quindi, un'apertura nei weekend delle prossime due settimane.

Gli orari d’apertura stabiliti sono:
- venerdì 22 maggio e venerdì 29 maggio dalle ore 15.00 alle ore 22.00

- sabato 23 e domenica 24 maggio, sabato 30 e domenica 31 maggio dalle ore 10.00 alle ore 19.00

- martedì 2 giugno dalle ore 10.00 alle ore 19.00

I bergamaschi avranno quindi la possibilità di riappropriarsi dei luoghi d'arte e di cultura della città che in questi giorni hanno predisposto le misure necessarie per la loro fruizione in sicurezza: sanificazione degli ambienti, sistemi di controllo dei flussi d'entrata e d'uscita, contingentamento della presenza nelle sale, dispenser con liquido igienizzante a disposizione del pubblico.

"La riapertura dei musei dopo questo lungo periodo di lockdown – dichiara l'Assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti – rappresenta un'occasione per riscoprire la città attraverso i suoi luoghi d'arte e cultura. La scelta dell'apertura pomeridiana prolungata nella fascia serale fino alle 22.00, prevista per i venerdì 22 e 29 maggio, risponde proprio all'obiettivo di assecondare il nuovo tempo urbano, così come si sta configurando dopo l'emergenza, e di permettere al pubblico di godere della città nel momento dello svago, dopo l'attività lavorativa, attraverso una passeggiata "di museo in museo" nell'area che li raccoglie tutti da città alta a città bassa."

Per quanto riguarda le biblioteche, il 3 giugno riprenderà il servizio di interprestito che si aggiungerà a quello della biblioteca digitale che rimasto sempre attivo nelle scorse settimane. Per il momento, invece, è rimandaqto l'accesso allinterno delle biblioteche poiché sono in fase di definizione i protocolli di sicurezza d'uso dei libri, del materiale in prestito e consultazione.

Maggio 2020

Articoli Correlati

Il nostro Paese ospita alcune cascate davvero suggestive. Si tratta di meraviglie...
Promosso da Orto Botanico di Bergamo, il contest per falegnami e artigiani che darà casa...
Si è conclusa con successo l’edizione 2022 del Festival della SOStenibilità di Bergamo,...
Un prezioso frutto colorato Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, la prugna è il...