feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Brigata Ermanno Olmi: il cinema bergamasco in campo a sostegno dell'emergenza coronavirus

Venti registi bergamaschi hanno messo a disposizione in streaming i propri lavori. Il ricavato sarà devoluto al progetto soldiale Superbergamo

Anche il cinema del territorio fa la sua parte in questo momento di emergenza sanitaria. È nato infatti il progetto “Brigata Ermanno Olmi”, con cui venti registi e registe bergamaschi hanno deciso di mettere a disposizione alcuni dei propri lavori in streaming: l'intero ricavato verrà devoluto alla rete di volontari di Superbergamo, attivatasi sul territorio a fine febbraio e impegnata nella consegna a domicilio di beni di prima necessità (alimenti e medicinali in primis) alle persone impossibilitate a uscire.

Il progetto

Come fa intuire lo stesso nome, il progetto della Brigata Ermanno Olmi è dedicato proprio al grande regista bergamasco che come nessun altro è riuscito a mostrare e raccontare la terra ai piedi delle Orobie. E oggi sono i “nuovi Olmi” a scendere in campo: tra corti e documentari, fiction e film sperimentali, sulla piattaforma http://bgolmi.it è possibile acquistare il primo pacchetto di lancio di 7 film a 10€ anziché 12 €. Nei prossimi giorni il catalogo sarà implementato con altri nuovi titoli che sarà possibile visionare in nuovi pacchetti o attraverso la visione singola: una volta acquistati i film, sarà possibile vederli in maniera illimitata semplicemente accedendo al sito. Tutti i ricavati, tolti i costi di commissione dei pagamenti, saranno devoluti a Superbergamo.

La volontà di creare una rete solidale in questo momento di difficoltà è partita dal Circolo Maite ed è proseguita con il supporto di Ink Club, Barrio, Club Ricreativo Pignolo, Upper Lab, csa Pacì Paciana, Arci Bergamo, La Popolare Ciclistica e con il sostegno del Comune di Bergamo.

I film disponibili

I primi 7 film disponibili nel progetto “Brigata Ermanno Olmi” sono:

  • Level 305” di Adriana Ferraresi (2015, 12')

  • Moriom” di Francesca Scalisi e Mark Olexa (2017, 11')

  • Senza di voi – Ceci n’est pas une fuite” di Chiara Cremaschi (2015, 52')

  • Survivors – I sopravvissuti” di Livio Fornoni (2017, 6'15")

  • 3 aprile 2002 - Deheishe refugees Camp” di Andrea Zambelli (2002, 24’)

  • Una società di servizi” di Luca Ferri (2015, 30’)

  • Un popolo in pieno sole” di Claudia Vavassori (2018, 59')

Tutte le registe e i registi interessati, possono contribuire con i propri film scrivendo a docs@maite.it.

 

 

Aprile 2020

Articoli Correlati

Torna il consueto appuntamento con il mercato agricolo, ormai parte integrante del...
Il conflitto fa parte della nostra esistenza, ma con un gioco possiamo imparare a...
Vuoi fare un annuncio pubblicitario o promuovere un evento? Contatta la redazione di...
Una cena aperta a tutti sabato alle 19 per conoscere le attività del Distretto di...