feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

BioDomenica di Primavera: Agricoltura biologica e filiera corta

Torna il consueto appuntamento con il mercato agricolo, ormai parte integrante del Festival della SOStenibilità

Grazie al consolidato sodalizio tra il Bio-Distretto dell'Agricoltura Sociale di Bergamo e il Festival della SOStenibilità, anche quest'anno la manifestazione sarà arricchita dal mercato agricolo bio e a filiera corta denominato “BioDomenica di Primavera”. Domenica 26 maggio l'area del Festival si amplierà nella zona del Sentierone verso il Teatro Donizetti, dove i visitatori potranno conoscere e apprezzare una vasta gamma di prodotti agricoli locali, con la possibilità di interagire direttamente con chi li ha realizzati. Il contatto diretto tra consumatore e produttore è uno dei vantaggi della filiera corta, a differenza della filiera della Grande Distribuzione Organizzata che, necessariamente, è lunga e costituita da molti passaggi.

Il dialogo diretto permette ai consumatori di avere una maggiore conoscenza di ciò che acquistano e mangiano e, dall'altra parte, consente a chi produce di raccontare senza intermediari cosa c'è “dietro” ai propri prodotti: la cura, la ricerca della qualità, la fatica, i metodi di produzione, la genuinità, ecc. Informazioni difficili da passare per aziende agricole che solitamente sono piccole, spesso familiari, e sovente non attrezzate per gestire e curare la comunicazione commerciale. Ma anche dati difficili da ottenere per i consumatori che, di fronte all'articolo acquistato al supermercato, possono solo affidarsi alle informazioni apposte sull'etichetta, che sicuramente non può essere esaustiva, e a quanto comunicato tramite la pubblicità sui grandi media.

La BioDomenica non è solo un mercato agricolo a filiera corta: come dice il nome, gli espositori sono produttori che applicano il metodo biologico, caratteristica che rende ancora più importante la loro presenza all'interno del Festival. Infatti, anche senza addentrarci in un tema molto complesso, è noto che il metodo biologico in agricoltura persegue proprio la finalità di una maggiore sostenibilità e non solo ambientale. La BioDomenica non si svolge solo a Bergamo, poiché è una campagna di Aiab (Associazione Italiana Agricoltura Biologica) che viene proposta a livello nazionale dai vari soggetti che riuniscono i produttori biologici italiani, come ad esempio i BioDistretti. Nell'appuntamento bergamasco saranno presenti anche alcuni rappresentanti di biodistretti di altre zone della regione, all'insegna della positiva collaborazione in atto tra biodistretti lombardi, in particolare quello della Valcamonica, della Valtellina e di Mantova.

Le bontà proposte coprono una vasta gamma di tipologie a partire dai vini, con la rete dei produttori bergamaschi di vino bio promossa dal BioDistretto e proseguendo con numerosi tipi di formaggi tipici, miele, uova, farine, olio, verdura, frutta, aceto, salumi, succhi e marmellate, erbe officinali e preparati vari, sughi, birra, prodotti da forno e tanto altro. Non mancheranno degustazioni e l'ormai classica “polenta pedalata”, per una pausa pranzo all'insegna della buona tradizione locale. A completamento della manifestazione, saranno presenti anche alcuni piccoli artigiani locali, con dimostrazioni delle loro lavorazioni tradizionali e non.

L'appuntamento è per domenica 26 maggio sul Sentierone, con apertura degli stand dalle 9 alle 19.

Per informazioni: info@biodistrettobg.it

 
 
Maggio 2024

Articoli Correlati

Il conflitto fa parte della nostra esistenza, ma con un gioco possiamo imparare a...
Vuoi fare un annuncio pubblicitario o promuovere un evento? Contatta la redazione di...
Una cena aperta a tutti sabato alle 19 per conoscere le attività del Distretto di...
Sabato e domenica 25 e 26 maggio 2024 il Festival della SOStenibilità di Bergamo torna...