feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

-90% sul fatturato. L’allarme delle aziende vitivinicole bresciane

vigneto

L’emergenza coronavirus sta mettendo a dura prova una delle eccellenze produttive italiane che secondo i dati di Coldiretti ha subito un brusco crollo del fatturato fino al 90%

Franciacorta, zona del Lugana, Valtenesi e Garda bresciano, Capriano del Colle, Botticino, Vallecamonica e Cellatica, zone d’eccellenza assoluta del “made in Italy” grazie ai vini con denominazione che stanno soffrendo molto questa situazione di chiusura totale del mercato. I dati diffusi da Coldiretti parlano infatti di un crollo del fatturato fino al 90% per le aziende bresciane del vino, un vero e priori fiore all’occhiello dell’economia agricola provinciale con un valore di oltre 55 milioni di euro, che sale a 377 milioni se contiamo la filiera dal campo alla cantina. Una crisi che si spinge anche ad altri settori del commercio, della ristorazione e dell’ospitalità che, come sostenuto da Coldiretti, hanno un ruolo di spicco nella valorizzazione del made in Italy

Per far fronte alla situazione, molti imprenditori hanno potenziato il canale online e le consegne a domicilio, ma quello che preoccupa maggiorante è l’attività diretta nei campi. Pensando alla prossima vendemmia, il problema da affrontare è quello della riduzione delle giacenze e del contenimento della produzione di vino. Per questo, l’associazione ha presentato al Governo un piano salva vigneti con il quale, attraverso la distillazione volontaria, si prevede di togliere dal mercato una parte di vini generici da trasformare in alcol disinfettante per usi sanitari. Un piano che prevede inoltre la possibilità di ridurre la produzione anche sui vini di qualità ed evitare un eccesso di offerta, che farebbe crollare i prezzi della materia prima. Da ultima, ma non certo per importanza, è necessario monitorare quale saranno gli effetti sulla contrazione dei consumi anche all’estero dove l’emergenza sanitaria si sta diffondendo progressivamente.

Aprile 2020

Articoli Correlati

“La vita non si misura attraverso il numero di respiri che facciamo, ma attraverso i...
Ferrovie Dismesse come ciclabili: una risorsa per le due ruote
FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta scatta una fotografia aggiornata delle...
Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...