feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

La street-painting sbarca in Italia. A Bergamo parte il “Pensa in verde Tour”

Street painting

Con ABenergie l’artista tedesca Christiane Jessen-Richrdsen porta l’arte pavimentale in tre dimensioni e in tre città

A Bergamo -e per la prima volta in Italia- è approdata una nuova forma d’arte che negli ultimi anni ha preso piede in tutto il mondo: la 3D Street-painting. È stato possibile ammirare l’opera di Christiane Jessen-Richardsen, artista tedesca di fama internazionale che ha attirato l’attenzione dei passanti, prima incuriositi dalla tecnica di stesura e poi dal risultato finale della sua opera a tre dimensioni.

Bergamo è stata la prima tappa del “Pensa in Verde” Tour ideato e organizzato da ABenergie che a breve coinvolgerà altre città italiane. Il Tour nasce dall’idea di realizzare un intervento artistico urbano con l’intento di incuriosire sul tema della sostenibilità ambientale e di uno stile di vita e di consumo responsabile. Il tutto attraverso un approccio diretto, coinvolgente e insolito, con la tecnica artistica dell’arte pavimentale 3D. Alessandro Bertacchi, presidente di ABenergie spiega: “Iniziative come questa ci permettono di comunicare attraverso linguaggi e forme di interazione non-convenzionali.

Creare un’azione che genera curiosità e interesse nel singolo cittadino è la forma migliore per accendere una lampadina sul tema della sostenibilità ambientale”. ABenergie, l’azienda bergamasca che fornisce energia 100% verde, nelle sue campagne di comunicazione è molto vicina al mondo della cultura e con questo evento regala la bellezza dell’arte anche a chi, passando per caso, ne rimane incuriosito.

La Street-painting non è nata per rimanere chiusa in quattro mura accogliendo solo l’interesse di chi appositamente si reca ad ammirarla, ma è rivolta a tutti. L’obiettivo di questa forma d’arte si sposa perfettamente con la mission di sensibilizzazione ambientale. La tridimensionalità dell’opera d’arte non si conclude con il finire del telo, ma continua coinvolgendo la gente attorno ad essa.

L’opera di Christiane Jessen-Richardsen può solo simulare la bellezza di un vero spazio verde nel centro della città, ma la consapevolezza del fascino del verde urbano è il primo passo da compiere

Giugno 2012

Articoli Correlati

Scelto il rinnovato BoPo di Ponteranica per la cena annuale della nostra rivista, all’...
La ex bocciofila diventa ristorante con ampi spazi interni ed esterni, gestito dalle...
Risparmio ambientale ed economico: una famiglia italiana spende in media 240 euro in...
La celebre Infinity Mirror Room dell’artista giapponese arriva per la prima volta in...