feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

La rucola

Un ortaggio ipocalorico e ricco di nutrienti

Ortaggio dal gusto unico e deciso, la rucola è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Brassicacee (Crucifere), la stessa dei cavoli e dei broccoli. Originariamente la rucola proviene dall’Asia centro-occidentale ma è presente sul nostro territorio da svariate centinaia d’anni. Era conosciuta e impiegata in ambito culinario già nel periodo classico: i romani le attribuivano addirittura dei poteri afrodisiaci.

Dato il suo apporto calorico minimo (25 kcal per 100 g) e le sue numerose proprietà benefiche, oggi la rucola viene considerata un superfood; è infatti tra le verdure più ricche di fibre, calcio, ferro, potassio, fosforo e vitamine, soprattutto del gruppo C e B.

In ogni caso, è opportuno non consumarne in quantità esagerate perché potrebbe produrre taluni metaboliti che hanno un effetto infiammante sull’organismo.

Per godere a pieno di tutti i suoi benefici è meglio consumarla fresca e ben lavata, gustandola in insalata o sotto forma di sfizioso pesto.

Per conservarla in frigo per diversi giorni è necessario riporla in un sacchetto di carta dopo averla ben asciugata.

RICETTA: Spaghetti al pesto di rucola e semi di girasole

INGREDIENTI
  • 200 g di spaghetti
  • 80 g di rucola fresca
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 8 cucchiai di semi di girasole tostati
  • 4 cucchiai di succo di limone filtrato
  • Sale q.b.
  • q.b. formaggio grattugiato o lievito alimentare (opzionale)
PREPARAZIONE
Mettete una pentola di acqua leggermente salata sul fuoco e, quando bollirà, mettete a cuocere gli spaghetti.
Tostate per pochi minuti i semi di girasole in una padella antiaderente, poi metteteli in un mixer e tritateli.
Unite la rucola e continuate a tritare.
Aggiungete l’olio e il succo di limone e, all’occorrenza, un po’ d’acqua di cottura degli spaghetti per diluire il pesto.
Continuate a frullare fino a ottenere una salsa omogenea.
Una volta pronta la pasta, conditela con il pesto.
A piacere, aggiungete una spolverata di formaggio grattugiato o di lievito alimentare.
 
S.R.
Giugno 2022

Articoli Correlati

Nell'attuale contesto in cui il cambiamento climatico assume una crescente e incombente...
Scelto il rinnovato BoPo di Ponteranica per la cena annuale della nostra rivista, all’...
Come prepararci ad affrontare la stagione fredda Se ci sono delle certezze nel periodo...
Dalle leggende ancestrali alla nostra tavola, conosciamo le mandorle attraverso la storia...