feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

L'architetto che fa sogni di cartone

Architetto sogni di cartone

Le opere dell’architetto e designer Giorgio Caporaso: perfetto connubio di green living e innovazione

La prima mostra personale dedicata al noto architetto e designer Giorgio Caporaso era intitolata: Sogni di cartone – La sostenibile leggerezza del design. L’esposizione  è stata curata da Nicoletta Romano, Direttore di Living is Life, e ospitata dalla prestigiosa Villa Recalcati di Varese, dove era possibile visionare gli oggetti e gli arredi della sua Ecodesign Collection di Lessmore (www.lessmore.it): dai “classici”, come il sistema More e la chaise-longue X2Chair, al versatile intimismo del vaso ToBe, dal tavolino Tappo alle ultime produzioni presentate in anteprima, come sedie e tavoli sperimentali ma estremamente funzionali, oltre a soluzioni d’arredo in grado di portare “il verde” nella vita di tutti i giorni 

L’architetto

Giorgio Caporaso nasce a Varese e nel 1996 si laurea in Architettura con indirizzo Disegno Industriale e Arredamento, muovendo quindi i primi passi come architetto e designer. Dal 1999 si dedica a progetti attenti alle tematiche del rispetto ambientale e, proprio lo studio di una serie di prodotti di design consapevole e sostenibile, lo porterà nel 2007 a realizzare la sua prima linea MORE. Le opere di Caporaso sono state ospitate da importanti fiere e mostre di settore: le stesse sono valse all’autore alcuni importanti riconoscimenti tra i quali la Selezione d’Onore al XVIII Compasso d’Oro e la Menzione d’Onore alla XVI Biennale BIO16 di Lubiana.

La produzione

La Giorgio Caporaso Ecodesign Collection incarna un percorso che parte dal sogno, dall’intuizione di un mondo in cui estetica ed eco-sostenibilità possono convivere felicemente. Un viaggio creativo, basato sulla ricerca della forma, della funzionalità e dei materiali, con un occhio sempre rivolto all’essenzialità, alla trasformazione e all’espressione di un’anima eco-friendly. Il punto d’approdo è la realizzazione di oggetti trasformabili e multifunzionali in grado di vivere a lungo, seguendo i cambiamenti della vita delle persone, e per questo riutilizzabili con facilità e modalità differenti.

Tangibile la predilezione per i materiali riciclati e riciclabili, come il cartone e i materiali naturali: i prodotti finali sono facilmente disassemblabili e separabili per il riciclo e lo smaltimento differenziato. Nelle opere di Caporaso si fondono un design estremamente ricercato ed un intenso piacere sensoriale, unito alla possibilità di esprimere il proprio gusto nell’arredare: il tutto inscritto in un’ottica di sensibilizzazione verso il rispetto dell’ambiente e verso stili di vita meno impattanti.

La mostra

La mostra Sogni di cartone, patrocinata dalla Provincia di Varese e dall’Agenzia del Turismo della Provincia di Varese, è stata soltanto una delle molteplici situazioni espositive che hanno visto coinvolto l’autore varesino anche al Fuorisalone 2013, in occasione della Milano Design Week: dal progetto GOODESIGN presso la Cascina Cuccagna alla presentazione del prodotto X2Chair, all’interno degli spazi comuni della Triennale di Milano, passando per l’evento Out Of Mido presso lo spazio di Mazzucchelli 1849 -con cui Caporaso ha avviato una collaborazione- e la presentazione del primo Biologic Bar Ecocertificato presso l’EcoWorldHotel di via Vittorio Scialoia 3 a Milano.

Onofrio Oscar Zirafi

Gennaio 2015

Articoli Correlati

Nel periodo natalizio il mandarino viene usato non solo in cucina, ma anche a scopo...
Il cavolfiore, detto anche cavolo fiore o cavolo bianco, era considerato sacro dagli...
All'interno dell'iniziativa “I mercati degli agricoltori per il benessere della comunità...
Dal blog di Rosangela Pesenti un testo intenso e intriso di significato per la Giornata...