feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Il futuro è la mia valle. Al via "il cammino dei petali"

Un’agenda 2030 per la Valle Imagna in un progetto del DessBg per uno sviluppo locale e turistico sostenibile

Il futuro è la mia valle è un progetto, presentato dal Distretto di Economia Sociale Solidale di Bergamo (DessBg) e finanziato da Fondazione Cariplo, che vede al centro il territorio e la comunità della Valle Imagna, a partire dal ruolo dell’Istituto Comprensivo Maria Consolatrice di Cepino e con la collaborazione di Solidarius Italia, piccola impresa di economia solidale socia del DessBg.

L’intento di questo progetto (Ottobre 2022 - Dicembre 2023), che si muove nel quadro dell’Agenda 2030, è quello di aumentare la consapevolezza e l’impegno civico della comunità verso le sfide ambientali e la tutela del proprio territorio come leva per uno sviluppo locale sostenibile capace di disegnare un futuro per i ragazzi e ragazze della Valle, con l’obiettivo di formulare proposte concrete che sappiano rigenerare la relazione, anche affettiva, con il territorio e valorizzarne le risorse e la capacità di resilienza.

Docenti e studenti dell’Istituto Maria Consolatrice di Cepino - con il supporto di Solidarius Italia - hanno lavorato nel corso dell’anno scolastico appena concluso alla realizzazione di un’aula outdoor, ma soprattutto alla progettazione di un cammino tematico: il Cammino dei petali. Si tratta di un sentiero ad anello, con 5 tappe, che collega Cepino, Selino Basso, Mazzoleni in un percorso di riflessione e conoscenza della Valle, grazie a contenuti didattici multimediali e di approfondimento realizzati da studenti e studentesse delle classi primarie e secondarie e accessibili tramite QR-code. Ispirato all’Agenda 2030, ogni petalo di questo Cammino è un obiettivo da raggiungere, parte di un fiore multicolore di cui prendersi cura.

Domenica 8 ottobre 2023, in occasione della festa dei 90 anni dell’Istituto Maria Consolatrice, questo itinerario sarà ufficialmente inaugurato e la Valle Imagna avrà non solo una nuova proposta educativa per tutti e un’esperienza di didattica outdoor permanente aperta alle scuole del territorio, ma anche un’offerta di turismo lento e attivo, dedicata alle famiglie ma non solo. Ogni tappa rappresenta un tema e il percorso potrà arricchirsi, nel tempo, di contenuti e contributi, diventando un cammino partecipato a tutti gli effetti dove trovare informazioni utili, curiosità e cenni di storia sulla Valle.

Il Cammino dei Petali vuol essere infatti un luogo fisico e simbolico in cui coadiuvare l’impegno di una comunità intera verso il proprio territorio. Il Dess di Bergamo è infatti impegnato, contestualmente e attraverso iniziative culturali e formative e un’indagine sul campo, al coinvolgimento dei diversi attori che animano il territorio: istituzioni locali, associazioni, realtà di economia sociale solidale. L’intento è di raccogliere bisogni, idee, proposte e di redigere insieme, al termine del progetto, un’Agenda 2030 per la Valle Imagna.

L’appuntamento sarà quindi a dicembre con un evento finale che sarà una festa aperta al contributo di quanti - cittadini, produttori, organizzazioni locali e istituzioni - sono convinti che lo sviluppo di un territorio passi per la sostenibilità sociale e ambientale delle azioni di ciascuno e di tutta la comunità.

Ottobre 2023

Articoli Correlati

La classe 3F del Liceo Amaldi di Alzano L.do analizza i dati ARPA Lombardia e Wise Air...
Al Liceo Amaldi di Alzano Lombardo un sondaggio rivela le abitudini di consumo e le...
Se per alcuni riciclare è una faccenda noiosa, per altri è un’occasione divertente per...