feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Agricultura e diritto al cibo: dibattiti, laboratori e mercati km0

Le politiche del cibo protagoniste a Bergamo nell’ultimo fine settimana di ottobre, con la partecipazione del Ministero Affari Esteri

Anche quest’anno la manifestazione “Agricultura e diritto al cibo” ha proposto un ricco programma di appuntamenti legati ai temi delle politiche del cibo. Sostenibilità, agricoltura, biodiversità, produzione e consumo alimentare sono alcuni degli argomenti al centro di conferenze, incontri, laboratori che si sono svolti dal 25 al 30 ottobre 2022.

In questa edizione, l’ormai consolidata collaborazione tra Comune di Bergamo, Università degli Studi, Camera di Commercio, Bio-Distretto dell’Agricoltura Sociale, Slow Food e tanti altri attori locali si è ampliata grazie alla partecipazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Oltre ad aver preso parte alla conferenza inaugurale del 25 ottobre dal titolo “Il ruolo strategico delle coalizioni internazionali per raggiungere la sicurezza alimentare” con interventi di alcuni relatori internazionali, il Ministero ha offerto la possibilità di visitare due installazioni realizzate in partenariato con la Direzione Generale per lo Sviluppo e la Cooperazione Internazionale della Commissione Europea, montate per l’occasione sul Sentierone. Le installazioni #2030IsNow e #SDGInAction hanno avuto l’intento di sensibilizzare i visitatori sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) e sul significato e l’importanza delle tematiche legate alla cooperazione internazionale e allo sviluppo sostenibile, oltre che mostrare come la Cooperazione Italiana e i partner internazionali, nazionali e locali, lavorino in Italia per contribuire al raggiungimento degli SDG.

Parecchie conferenze si sono susseguite dal giovedì alla domenica, a cominciare dai due appuntamenti a cura del Bio-Distretto dell’Agricoltura Sociale, uno sull’agricoltura biologica con la partecipazione dell’On. Gadda e, a seguire, un secondo convegno dedicato alla produzione di vino biologico nella bergamasca. Il giorno seguente ha visto la Camera di Commercio protagonista di due convegni su temi cruciali: “Sostenibilità all’export nel settore agroalimentare” con la partecipazione di una delegazione di Gerico e “Il valore dell’acqua per l’agricoltura in un clima che cambia”. Fondamentale anche l’argomento trattato nel convegno a cura dell’Università degli Studi dal titolo “Agricoltura e inquinamento dell’aria nei comuni della Lombardia” proposto il sabato. Lo spreco alimentare è stato invece al centro dell’evento “Salva capra&cavoli: perché la lotta allo spreco alimentare fa bene all’ambiente e alle persone” a cura della Dispensa Sociale di Namasté che ha aperto il nuovo punto di distribuzione delle eccedenze alimentari “Dispensa Restore”. E’ stata inoltre presentata la “Mappa della solidarietà alimentare”, mappatura partecipativa frutto di un laboratorio tematico avviato dell’Assessorato alle Politiche Sociali. Le proposte di approfondimento sono state affiancate da laboratori educativi e creativi, proiezioni, la “cena slow” presso il ristorante “Da Mimmo”, il gioco di ruolo “Il cibo è per tutti?” a cura dell’Orto Botanico e la “Bio-Passeggiata alla scoperta della biodiversità urbana” dalla Porta del Parco ad Astino.

Infine, domenica gran finale con il consueto “Mercato dei Mercati-BioDomenica” durante il quale una cinquantina di produttori locali e a filiera corta hanno esposto i loro prodotti nella rinnovata cornice del Sentierone di Bergamo dopo i lavori di riqualificazione. Questo mercato è realizzato, come sempre, grazie alla collaborazione tra gli organizzatori dei mercati agricoli a kmZero che si tengono stabilmente sul territorio bergamasco, vale a dire Bio-Distretto, Confagricoltura, Coldiretti, Mercato&Cittadinanza, Parco dei Colli, Slow Food.

“Agricultura e Diritto al Cibo” è una preziosa occasione di approfondimento e d’intrattenimento, ma è anche una vetrina per presentare alla cittadinanza ciò che già è in atto sul nostro territorio in tema di politiche del cibo, grazie all’impegno di enti, associazioni, cooperative, gruppi, ecc.

Per tutte le info: agricolturabg.it.

Simonetta Rinaldi

Dicembre 2022

Articoli Correlati

Nel periodo natalizio il mandarino viene usato non solo in cucina, ma anche a scopo...
Il cavolfiore, detto anche cavolo fiore o cavolo bianco, era considerato sacro dagli...
All'interno dell'iniziativa “I mercati degli agricoltori per il benessere della comunità...
Dal blog di Rosangela Pesenti un testo intenso e intriso di significato per la Giornata...