feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Zuppa di verza

Zuppa di verza

INGREDIENTI (4 persone)

  • mezzo cespo di verza
  • 350 gr di patate 
  • 200 gr di farro
  • 500 ml di brodo vegetale
  • olio extravergine
  • trito di carota, cipolla e sedano
  • sale e pepe.

PREPARAZIONE

Fate soffriggere in una casseruola il trito con poco olio e aggiungete la verza precedentemente pulita e tagliata a listarelle. Dopo avere rosolato la verza, aggiungete le patate pelate e tagliate a piccoli tocchetti. Ricoprite il tutto con il brodo vegetale bollente e fate cuocere circa 20 minuti. Aggiungete poi il farro (meglio lessarlo in anticipo, per risparmiare tempo) e proseguite la cottura altri 20 minuti. Salate e pepate.

La zuppa di verza è una ricetta perfetta per le fredde sere invernali!

 

Cavolo verza

Il re della stagione invernale

La verza o cavolo verza (Brassica oleracea sabauda) è simile al cavolo cappuccio, ma a differenza di quest'ultimo presenta foglie grinzose, increspate e con nervature prominenti. Di origine antichissima, il cavolo verza è coltivato soprattutto nella stagione autunno-invernale in gran parte d’Italia, perché fondamentalmente non ha bisogno di alcun particolare accorgimento. 

Più delicato di quel che sembra, il suo utilizzo in cucina è diffuso in gran parte d’Europa soprattutto per la preparazione di zuppe e minestre ed è spesso associato a proprietà rigeneranti e ricostituenti, poiché povero di calorie ma ricco di vitamina A, vitamina C e vitamina K. Importante anche la presenza di sali minerali come potassio, calcio, ferro, fosforo e zolfo (al quale si deve il suo caratteristico odore durante la cottura), elementi indispensabili per costituzione di cellule e per l’idratazione cutanea. Lunghe ricerche hanno dimostrato che il cavolo verza e gli ortaggi della stessa famiglia esercitano un’azione protettiva nei confronti dei tumori soprattutto a bronchi, polmoni e apparato digerente. 

Un piccolo suggerimento per scegliere un buon cavolo verza è valutarne il peso: quelli ben sodi e pesanti indicano freschezza. Da valutare è anche la consistenza delle foglie, che devono essere croccanti e di colore deciso.

Febbraio 2021

Articoli Correlati

Come resistere all'inverno?
Immunostimolazione e strategie per prevenire e contrastare al meglio i tradizionali...
Miam o fruit
INGREDIENTI mezza banana una mela due kiwi succo di mezzo limone olio di sesamo frutta...
ID.EIGHT, dagli scarti della frutta alle sneakers
Prodotti etici, sostenibili, circolari. Così un progetto innovativo lancia la sfida alla...