feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Un percorso... a tutto miele. Cremona Urban Bees

Un percorso... a tutto miele. Cremona Urban Bees

Grande successo per l'iniziativa “Adotta un'arnia”. Nel 2020 al via il nuovo corso di apicultura urbana

Cremona, città delle api: tutti le vogliono adottare, tutti vogliono contribuire alla tutela del delicato ecosistema apistico.

Nella città padana, il 2020 si apre infatti con un comunicato da parte dell'associazione Città Rurale, che comunica lo stop alle adozioni nell'ambito dell'iniziativa “Adotta un'arnia”, all'interno del progetto Cremona Urban Bees, e rilancia per l'anno nuovo il passo successivo: il nuovo corso di apicoltura urbana. Facciamo però un passo indietro.

Il progetto Cremona Urban Bees nasce alla fine del 2017 con l’intento di perseguire e diffondere la cultura della salvaguardia dell’ambiente e delle api, sempre più minacciate dall'inquinamento. Così il Comitato Quartiere 1, con il sostegno di diversi attori - da Legambiente al Centro di documentazione ambientale, insieme ad altre associazioni del territorio e a cittadini privati - organizza una serie di incontri a carattere divulgativo, ottenendo all’inizio del 2018 il patrocinio del Comune di Cremona.

L’anno successivo, da questo sodalizio nasce l’organizzazione di volontariato Città Rurale, che promuove diverse iniziative, tra cui il corso di apicoltura urbana e biomonitoraggio (che ha visto l’adesione di un discreto gruppo di cittadini e la collaborazione di diversi studenti delle scuole superiori) e il progetto “Adotta un’arnia”, che permetteva ai cremonesi di sostenere gli apiari allestiti in città con una piccola offerta agli apicoltori urbani, i quali avrebbero poi distribuito il miele raccolto.

È così che, sul far dell'autunno 2019, questo miele è entrato nelle case cremonesi, i quali non hanno tardato a riaffacciarsi alla stessa finestra per sentire il rinvigorito ronzio delle “loro” api. Per l'inizio dell'anno nuovo l'associazione ha comunicato lo stop alle adozioni: «Grazie alla generosità di tante persone, abbiamo raggiunto il numero massimo di adozioni! Per noi è motivo di felicità sapere che tanti vogliono bene alle nostre api».

La strada di Cremona Urban Bees però non è finita: a fine gennaio, infatti, prenderà il via il nuovo corso di apicoltura urbana.

Cinque gli incontri teorici previsti tra gennaio e febbraio 2020 (28 gennaio, 4-11-18-25 febbraio), che verranno poi integrati da una serie di appuntamenti pratici presso gli apiari già attivi in città.

Il corso vuole preparare i nuovi apicoltori alla gestione degli apiari collettivi urbani della città di Cremona.

Per informazioni:

www.cittarurale.altervista.com

cremonaurbanbees@gmail.com

cell. 3497334891 / 3299053229.

Andrea Emilio Orsi

Gennaio 2020

Articoli Correlati

Monastero di Astino
Bergamo Festival Fare la Pace ha annunciato le date dell’edizione di quest’anno che per...
Rocca di Lonato
Il Complesso monumentale della Fondazione Ugo Da Como riapre al pubblico, un luogo ideale...
BMW 225xe Active Tourer
Il sito automobile.it ha stilato la classifica delle cinque auto elettriche e ibride con...
“Segni e Sogni d’Alpe”
Dopo l’interruzione a causa dell’emergenza sanitaria, la mostra fotografica di Marco...