feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Un Bosco per la città… di Bergamo

Un Bosco per la città… di Bergamo

“Viviamo perché respiriamo. Respiriamo perché ci sono le piante” e ora Bergamo ne ha 200 in più.

Lo slogan accompagna il progetto nato negli anni Settanta quando il suo ideatore, il professore Mario Pianesi, era ancora una voce fuori dal coro con la sua filosofia ambientalista.

Oggi lo scienziato autodidatta è socio onorario di due Accademie delle scienze e membro del comitato scientifico Dess 2005/2015 (Decennio di educazione allo sviluppo sostenibile) della Commissione Nazionale Italiana Unesco, nonché fondatore e Presidente dell’Associazione UPM - Un Punto Macrobiotico.

La piantumazione delle 200 piante arboree e arbustive, avvenuta lo scorso 24 novembre di fronte all’Ospedale Papa Giovanni XXIII, è stata realizzata grazie alla collaborazione tra il Comune e UPM Bergamo, e ha avuto il patrocinio di Regione Lombardia, Onu, Unesco, Uncdd, Ministero dell’Ambiente, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e Corpo Forestale dello Stato, nonché il vivo apprezzamento del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

La messa a dimora delle piante ha infatti coinvolto le Scuole primarie Scuri e Cavezzali di Bergamo, fornendo un’esperienza che i giovani alunni non dimenticheranno, insieme alla consapevolezza dell'importanza degli alberi.  

Dicembre 2017

Articoli Correlati

Non solo un atto agricolo
Se mangiare (consapevole) significa futuro “Il mangiatore industriale non sa che mangiare...
Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Tutta questione di cibo. Tra spreco, mode e sfruttamento
Squilibri, eccessi, impoverimento di terre e mari e diete “fashion” ma dannose. Viaggio...
Castagne
Il cereale che cresce sull'albero La castagna, frutto del castagno, viene definita “il...