feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Susina

Susina

Un arcobaleno... succoso

La susina – chiamata anche “prugna”, in particolar modo quando si parla del frutto allo stato secco – ci accompagna per tutto il periodo estivo.

Il frutto del susino è una drupa sferica, ovoide o allungata che matura soprattutto a luglio/agosto, mentre alcune delle tante varietà giungono a maturazione nel mese di settembre.

Comoda da portare in spiaggia o in ufficio, con la sua polpa carnosa aderente al nocciolo o facilmente staccabile, è ottima come spuntino estivo.

A seconda della qualità della pianta, la buccia della susina, liscia o pruinosa, ci offre i colori primari dell’arco celeste: blu scuro, rosso violaceo (susino Santa Rosa), verde, giallo oro (le Shiro, che maturano a metà luglio).

A fine agosto giungono a maturazione i frutti del Susino Regina Claudia Violetto, dalla polpa soda e dolcissima. Da settembre troviamo la susina Stanley, quella famosa della California.

La proprietà benefica di questo frutto straordinariamente ricco di fibre è conosciuta da tutti: le susine sono un toccasana per il nostro intestino! Il consiglio è di mangiarle al mattino prima di fare colazione, a stomaco vuoto.

Come tanti frutti estivi è poi preziosa per la cura della pelle e della vista. La susina stimola la produzione di melanina, è ricca di acqua, di sali minerali (potassio, magnesio, calcio e fosforo), di vitamina C e di vitamine del gruppo B. E, soprattutto, è ricca di vitamina A, felice alleata della lotta all’invecchiamento, grazie al suo potere antiossidante e alle proprietà antinfiammatorie.

 

LA RICETTA: Centrifugato estivo

Ingredienti

• 1 fetta di melone

• 6 albicocche

• 3 susine

• Succo di limone o d’arancia

Preparazione

Lavare bene le albicocche e le susine. Tagliare le albicocche e le susine in piccoli pezzi senza sbucciarle e metterle in una ciotola.

Sbucciare il melone, tagliarlo a pezzetti e aggiungerlo nella ciotola insieme alle albicocche e alle susine.

Aggiungere la frutta tagliata poco alla volta nella centrifuga e azionare a più riprese fino al raggiungimento della quantità di succo desiderata.

Aggiungere a piacere il succo di limone o d’arancia e, se lo preferite ancora più dolce, un poco di zucchero.

 

Settembre 2017

Articoli Correlati

Come uscire dal carbone secondo uno studio del WWF
Lo studio commissionato dall’associazione ambientalista dimostra che entro il 2050 l’...
Chagall
A Milano le mostre multimediali dedicate a Klimt e Chagall Alla fine degli anni Venti, l’...
Bergamo smart land
La Provincia verso un territorio sempre più efficiente che punta alla mobilità...
Il valore di essere in tanti copertina
La metafora di un mondo che, se unito, può contare. È questo il valore che mi piace...