feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Settimana per l’Energia 2019. Oltre 4.200 partecipanti

Settimana per l’Energia 2019

La manifestazione giunge quest'anno all'undicesima edizione. Tema 2019: l'economia circolare 

25 appuntamenti sparsi in 21 diverse location della Lombardia, che hanno visto la partecipazione di oltre 4200 persone di cui 1500 studenti. Bastano i numeri a raccontare il successo della Settimana per l’Energia, manifestazione ideata e promossa da Confartigianato Imprese Bergamo e giunta nel 2019 alla sua undicesima edizione. L'edizione 2019, dal titolo “Mettiamo energia in circolo: le sfide dell’economia circolare”, si è svolta dal 21 al 26 ottobre e ha visto un susseguirsi di incontri, workshop, convegni, eventi e proiezioni gratuite che hanno affrontato la tematica dell'economia circolare in tutte le sue componenti di riutilizzo, riqualificazione, recupero e riuso. 

Partecipazione e trasversalità

La manifestazione, che di edizione in edizione amplia il raggio d'azione degli interventi, si è riconfermata come un evento sempre più trasversale e la grande partecipazione di pubblico – presenti imprenditori, rappresentanti di istituzioni, studenti e cittadini – ha dimostrato l'importanza e l'attualità del tema e la necessità di trovarne applicazioni nei diversi settori: dalla sua prima edizione, infatti, la Settimana per l'Energia ha visto complessivamente l'organizzazione di 254 eventi, con oltre mille relatori e un totale di quasi 48 mila partecipanti.

Nel 2019 la Settimana dell’Energia è entrata a far parte delle iniziative della Presidenza italiana di Eusalp, la macroregione Alpina dell’Unione Europea che riunisce 48 diverse zone di sette Paesi europei: teatro della terza “EUSALP Energy Conference”, che si è concentrata in particolare sull’edilizia approfondendo l’efficienza energetica degli edifici pubblici della Macroregione Alpina, è stata la città di Bergamo. In particolare, gli incontri in territorio bergamasco - il cuore della manifestazione - hanno goduto di importanti partner istituzionali ed economici come gli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri, Confcooperative Bergamo, ANCE Bergamo, il DIH di Imprese e Territorio, l’Università degli Studi di Bergamo, la Camera di Commercio con la sua azienda speciale Bergamo Sviluppo, l’Ufficio Scolastico per la Lombardia – ambito territoriale di Bergamo e il CETRI-TIRES (Centro Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale).

Novembre 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
“Anthropoceano”, il primo murales mangia-smog di Milano
L'opera d'arte è realizzata con pittura Airlite capace di assorbire anidride carbonica e...
Australia in fiamme. La “Chernobyl della crisi climatica”
La terra dei canguri messa in ginocchio dai roghi. Ma la politica continua a scegliere il...
I muri della gentilezza per donare vestiti a Bologna
Un’iniziativa per aiutare i bisognosi ad affrontare l’inverno. A Bologna ma anche in...