feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Scalogno

Scalogno

Lacrimogeno naturale

Appartenente alla famiglia delle Liliacee come anche aglio e cipolla, la pianta dello scalogno si dice sia originaria di Ascalan, città dell’antica Palestina, da cui deriva anche il suo attuale nome scientifico, Allium Ascalonicum. Portato successivamente in Europa dai popoli che migrarono dal Medio Oriente, oggi è un elemento importante della cucina italiana, essendo la base essenziale per un buon soffritto.

Ne esistono diverse varietà, tra le quali lo scalogno a buccia grigia, dorata e rosa. In Italia il più pregiato è lo scalogno di Romagna IGP. È un ortaggio dai notevoli benefici per la salute. Per esempio, mangiato crudo fa bene a unghie e capelli e contiene quercitina, importante molecola antiossidante, che contrasta l’ipertensione. Contiene inoltre inulina, una fibra solubile che nutre la flora batterica intestinale e rallenta l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri.

I flavonoidi, di cui è ricco, sono composti chimici naturali capaci di svolgere un ruolo importante nella prevenzione dei tumori e nella protezione dell’apparato cardiocircolatorio. Il modo migliore per trarre vantaggio da questo ortaggio è mangiarlo crudo o leggermente scottato. Le lunghe cotture alterano le proprietà dei principi nutritivi. Una curiosità: il forte e pungente aroma che accomuna ortaggi come scalogno, aglio e cipolla, è dovuto al solfuro di allile, una sostanza organica altamente lacrimogena. 

 

La ricetta > Insalata di pollo con scalogno e olive

Ingredienti

• 1 pollo di circa un kg tagliato a pezzi

• 1 carota

• 1 porro

• 1 costola di sedano

• 2 scalogni

• 300 gr di fagioli cannellini lessati

• 20 olive nere di Gaeta

• 2 foglie di alloro

• olio extravergine d'oliva

• sale

Preparazione

Eliminare la pelle dai pezzi di pollo. Riunire in una pentola abbondante acqua, carota, porro e sedano mondati, una foglia di alloro e portare a ebollizione.

Unire una presa di sale e il pollo e cuocere mantenendo sempre l'acqua a leggero bollore per 35 minuti.

Togliere il pollo, disossarlo, disporlo in un contenitore di vetro con l'alloro rimasto e coprirlo a filo con olio. Lasciare riposare per 12 ore.

Sbucciare gli scalogni, tagliarli a fettine sottili e disporli in una ciotola con acqua fredda per 20 minuti; scolarli e asciugarli. Al momento di servire, scolare i cannellini, snocciolare le olive, e ridurre il pollo a filetti. Distribuire gli ingredienti nei piatti; aggiungere gli scalogni e condire il tutto con un filo di olio e una presa di sale.

 

Maggio 2018

Articoli Correlati

Edo Ronchi
Edo Ronchi, ex ministro dell’ambiente, ha presentato a Treviglio (BG) la sua ultima...
Uva fragola
Un chicco di virtù Piccola e succosa, l’uva è il frutto che meglio evoca l’autunno. L’uva...
Burger di lenticchie
Piccolo chicco, grandi proprietà La lenticchia è una delle varietà di legume più antica...
Secondo e ultimo appuntamento con i consigli per stare in forma Il mese scorso vi abbiamo...