feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Sabato 7 ottobre il Mercato dei mercati. Cambia il mondo con la tua spesa!

Mercato dei mercati

Sul Sentierone per tutto il giorno ben 50 piccoli produttori a filiera corta in un unico grande mercato per sostenere il cibo e l’agricoltura che vogliamo

Il mondo delle associazioni locali, dei piccoli produttori e dell’economia solidale, inaugura il primo weekend della Settimana dell’agricoltura e del diritto al cibo: sabato 7 e domenica 8 ottobre tutti coloro a cui sta a cuore la vera agricoltura sostenibile, la biodiversità, il vero gusto dei territori, la tutela dell’ambiente e delle tradizioni locali non può che passare sul Sentierone di Bergamo per sostenere il progetto di avvicinare produttori e consumatori, attraverso un’economia di relazione, l’incontro fra persone e la conoscenza diretta con chi produce nel rispetto dell’ambiente e delle persone. 

Sabato dalle 9 alle 18 ben 50 produttori della bergamasca potranno raccontarvi le loro storie quotidiane, la passione che hanno per coltivare, allevare e realizzare le proprie produzioni, magari come tradizione che dura da generazioni, oppure come i tanti giovani che si stanno avvicinando sempre più ad un mondo che sembrava destinato a scomparire.

Girovagando tra gli stand sarà possibile trovare ogni genere alimentare, frutta e verdura di stagione, formaggi, salumi, mais, biscotti, miele, olio, confetture, birra, vino e quello che serve per una spesa settimanale di qualità.

Durante l’intera giornata al “Mercato dei Mercati” non troverete solo storie, ma anche degustazioni e laboratori del gusto. Cercate poi l’info point degli organizzatori, dove potrete trovare la varie associazioni coinvolte, la rete di Cittadinanza Sostenibile, i Gruppi di Acquisto Solidale e i coordinatori dei mercati a filiera corta che di solito trovate nei differenti quartieri o in diverse città, ma che per l’occasione si sono riuniti per sottolineare il proprio comune denominatore, la propria sensibilità e visione del mondo: dimostrare che la nostra spesa può cambiare l’agricoltura, l’ambiente, la qualità delle nostre vite e della nostra società.

Nella mattinata di sabato, dalle 9.30 alle 13 presso la sala Viterbi della Provincia, si terrà un importante convegno di approfondimento sulla Politica Agricola Comune con numerose realtà locali (si veda box dedicato). Mentre per chi passa da Via Borfuro al 15 vi aspetta lo Spazio MAD – food weekends che alle 18.00 ospiterà un birrificio artigianale che presenterà la birra realizzata con il luppolo fresco della Val d’Astino. Lo spazio sarà aperto sia sabato che domenica con una proposta pranzo e cena con prodotti del territorio. 

Dunque non mancate l’appuntamento: sabato vi aspettiamo tutti in centro a Bergamo, tra un laboratorio e una degustazione, per una passeggiata e per la spesa settimanale che se fatta con attenzione può davvero migliorare l’ambiente, l’economia e la società in cui viviamo. 

 

#Cambiamoagricoltura. Dalla PAC all’agricoltura per i territori sabato dalle 9.30 alle 13 in via Tasso 8, Bergamo.

L’organizzazione del convegno, che si terrà a Bergamo presso Sala Viterbi dalle ore 9.30 alle 13, è a cura di Legambiente, in collaborazione con la campagna #cambiamoagricoltura e Mercato & Cittadinanza. L’iniziativa #cambiamoagricoltura, sostenuta da Fondazione Cariplo, si è già fatta promotrice di una massiccia partecipazione di cittadini alla consultazione sulla PAC - Politica Agricola Comunitaria - svoltasi la scorsa primavera, e ora intende promuovere un momento di riflessione su come vorremmo che la PAC cambiasse, per essere più a misura di imprese agricole che compiono la scelta di presidiare attivamente il territorio rurale, a partire dalla conservazione delle risorse ambientali. 

Il convegno si apre con i saluti, ai quali parteciperà il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, e con un discorso introduttivo della la campagna italiana per una PAC sostenibile.

 Alle ore 10 seguono gli interventi di docenti universitari sul tema “Quale agricoltura e quali bisogni per la PAC di domani?”. Alle ore 10.30, con interventi di tre aziende locali, si affronterà il tema “Si può fare, si fa.

Le opportunità e i limiti dell’attuale Politica agricola comune”. Alle ore 11.30 prende il via il dibattito “La PAC, l’agricoltura italiana e la società: punti di contatto verso un discorso comune”, al quale intervengono Franco Ferroni di WWF Italia, Vincenzo Vasciaveo del Desr Parco Agricolo Sud Res Lombardia, Bruno Massimo Redaelli di Coldiretti, Claudio Celada di Lipu, Vincenzo Vizioli di Aiab (Associazione Italiana Agricoltura Biologica), Valentino Rottigni per Cgil Cisl Uil, Cinzia Pagni della Cia (Confederazione Italiana Agricoltori), Mariagrazia Mammuccini di FederBio, Beppe Croce di Legambiente e Daniele Meregalli del FAI. Il dibattito sarà moderato da Diego Moratti, coordinatore della rete di Cittadinanza Sostenibile e direttore della nostra testata. Al convegno è previsto l’intervento del Ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina.

Ottobre 2017

Articoli Correlati

Il tema ambientale sta diventando piano piano sempre più centrale nella scala di valori...
Dopo quasi un anno di stop, RISORSE ritorna con i cicli di conferenze del giovedì sera,...
Zuppa di verza
INGREDIENTI (4 persone) mezzo cespo di verza 350 gr di patate 200 gr di farro 500 ml di...