feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Promuovere il territorio in chiave green. A settembre il Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità di Lecco

Festival di Lecco

Appuntamento dal 13 al 15 settembre nella città dei Promessi Sposi, tra lago, montagna, cultura, turismo... e divertimento!

Tra lago e montagna, tra natura e cultura, tra passato e futuro. È questo lo spirito del Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità di Lecco, in programma dal 13 al 15 settembre, che porterà nelle piazze principali del centro tematiche come la sostenibilità, la green economy, l'ambiente e – soprattutto - la promozione e la valorizzazione di un territorio che ha molto da dare in chiave turistica.

Organizzato dal Comune di Lecco e da infoSOStenibile, il Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità si svolgerà nelle piazze Cermenati, XX Settembre e Garibaldi: saranno tre giorni di approfondimento, cultura e intrattenimento dedicati alla ricerca di nuovi stili di vita e d'impresa, in sintonia con un'idea di società e di economia migliori per i cittadini di oggi e di domani.

Sulla base dell’esperienza di festival già organizzati in altre città, la manifestazione sarà strutturata in tre aree distinte e tra loro complementari: accanto a una parte espositiva - dove troveranno spazio aziende e operatori nei settori della green economy a tutto tondo – ci saranno eventi culturali, convegni, tour artistici e momenti tanto di confronto e approfondimento oltre che di intrattenimento e gioco.

L'obiettivo è avvicinare la gente all'idea che la sostenibilità non è un peso ma un'opportunità (oltre che una necessità) e tracciare la strada per un impegno condiviso da tutti – amministratori e cittadini – in questa direzione. Con un occhio di riguardo al turismo, nuovo potenziale motore economico (e non solo) del territorio lecchese.

Un Festival per tutti i gusti

Da venerdì 13 settembre a domenica 15 settembre le piazze centrali della città di Lecco vedranno l'allestimento di stand dedicati: saranno coinvolte istituzioni, esempi di imprese attive nel campo delle energie rinnovabili, dell'efficienza energetica, della mobilità dolce ed elettrica, dei servizi e delle attività green e della gestione dei rifiuti, così come produttori locali, cooperative e associazioni.

Queste ultime, in particolare, avranno a disposizione uno spazio all'interno della tensotruttura dedicata alle attività di sensibilizzazione e divulgazione sui temi proposti dal festival, dove potranno incontrare i cittadini e illustrare le proprie attività in ambito ambientale e sociale.

Tematiche, queste, che saranno comunque affrontate in tanti modi diversi: partendo dalla consapevolezza che “sostenibilità” non significa solo ambiente ma anche cultura, confronto e approfondimento, durante il Festival sono in programma momenti di incontro, tavoli di lavoro e convegni di indirizzo, così come eventi culturali connessi con il territorio.

E ancora: concerti musicali, eco-quiz a squadre, area food a filiera corta, experience di pittura all'aria aperta, degustazioni guidate, cene suggestive ed eventi di richiamo sul lago. Inoltre avremo una positiva concomitanza con la tradizionale gara “Scigamatt” e la domenica un Mercato dei Produttori a chilometro zero. Insomma, un festival per tutti i gusti!

I convegni del Festival: Distretto di economia civile e Nuovi driver turistici

Il Festival si inserisce insieme ad altre azioni in un più ampio piano di lavoro da parte del Comune di Lecco, che trova nella sottoscrizione del Patto dei Sindaci Europei per il Clima la cornice entro cui sviluppare occasioni concrete di sensibilizzazione in materia di sostenibilità, ambiente, clima, risparmio energetico, innovazione green.

Ecco allora che nel pomeriggio di venerdì 13 settembre verrà organizzato presso Palazzo delle Paure un tavolo di lavoro dedicato al nuovo Distretto dell'Economia Civile di Lecco: momento di confronto, di scambio di buone prassi e di analisi delle prospettive future, il convegno sarà anche l'occasione per ragionare sull'importanza di un'economia inclusiva tanto per i cittadini di oggi quanto per quelli di domani. Il secondo convegno del Festival, (in programma per sabato 14 settembre al mattino sempre presso Palazzo delle Paure) accenderà invece i riflettori sulle possibilità offerte dai nuovi driver turistici per la promozione di un territorio come quello lecchese, caratterizzato da paesaggi naturali di grande suggestione, da tratti culturali peculiari – si pensi a “Lecco città dei promessi Sposi” - e da un'offerta di intrattenimento variegata.

Tra la presentazione dei progetti già messi in campo (come la mappatura dei sentieri promossa dal Comune con la collaborazione di Cai Lecco e del Politecnico di Milano – Polo di Lecco), il racconto dei progetti ed eventi di valorizzazione della montagna e il confronto sulle potenzialità delle experiences online di fruizione del territorio insieme ai “locali”, il convegno toccherà montagna, lago e gastronomia, proponendosi come momento di dibattito anche per gli “addetti ai lavori” del mondo del turismo lecchese.

Alla scoperta del territorio tra natura, arte e cultura

Tema cardine della prima edizione lecchese del festival sarà quindi la promozione territoriale, intesa come capacità di riconoscere e valorizzare le risorse ambientali e naturalistiche, culturali e imprenditoriali del territorio, sempre in ottica green e coinvolgendo gli stakeholder che - a diversi livelli - operano su queste tematiche.

E come valorizzare il territorio se non... vivendolo? Il festival vuole essere l'occasione per mettere a sistema le proposte già esistenti, avviando un percorso di sviluppo e una progettualità da portare avanti anche in futuro, creando insieme nuove idee e prospettive. «In queste settimane stiamo incontrando i vari portatori di interesse in vista del Festival – ha commentato la vicesindaco e assessore al turismo Francesca Bonacina – e sono emersi due aspetti importanti: da un lato, un evidente interesse al tema, che ciascuno ha già declinato in azioni specifiche sul territorio; dall'altro, l'importanza di una trattazione concertata e condivisa di queste tematiche».

Un aspetto, quest'ultimo, che nel festival può trovare uno sviluppo importante: «Il Festival – prosegue Bonacina – può essere un momento di riferimento e condivisione trasversale per addetti ai lavori e non addetti, per cittadini e organizzazioni, per declinare la questione del turismo e della sostenibilità in modi diversi».

Durante i tre giorni di manifestazione sarà possibile prendere parte a tour dedicati alla scoperta degli angoli nascosti di Lecco, alle sue tradizioni e alla sua storia: sono previsti tour in barca lungo i luoghi manzoniani (sabato e domenica), navigazione del lago sulle caratteristiche imbarcazioni storiche locali, le “lucie manzoniane”, con il Gruppo Manzoniano Lucie (domenica), e salite al campanile di San Nicolò, grazie alla collaborazione con l'associazione Amici del Campanile (domenica).

E non mancherà la possibilità di vivere il territorio con sguardo artistico: tra le varie proposte, infatti, ci si potrà cimentare con la pittura all'aria aperta, grazie alle experience di plein air painting sul lago.

Musica, food ed eco-quiz. La sostenibilità è cool

Ma non solo di convegni e cultura vive il Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità: al contrario, uno degli aspetti più importanti della manifestazione è proprio la capacità di tradursi in linguaggi diversi, intrattenimento compreso, ma sempre in ottica green. Ecco allora che sia per il venerdì che per il sabato sera sono in programma momenti di svago, divertimento e – perché no – anche buon cibo e gioco.

Venerdì 13 e sabato 14 settembre, infatti, presso Piazza Garibaldi sarà aperta dalle 19.30 un'area food con produttori locali: birra e street food, gusto e sfiziosità accompagneranno il divertentissimo Eco-Gaming, il quiz a squadre per testare, tra una domanda e l'altra, la vostra preparazione in materia di sostenibilità, ambiente e inquinamento!

Due gli eventi in programma per sabato sera: da un lato una speciale “cena sostenibile”, dall'altro l'intrattenimento musicale a cura dei Manzella Quartet, che presso Piazza Garibaldi suonerà con i suoi strumenti musicali incredibilmente ricavati da materiali di scarto. Domenica 15 settembre invece, il settore food sarà aperto per tutta la giornata: in Piazza Garibaldi si svolgerà infatti il Mercato dei Produttori locali, che offriranno degustazioni di miele, formaggi, olio, birra e dei prodotti gastronomici del territorio.

Un abbraccio tra lago e montagna

Da segnare assolutamente in agenda sarà poi la giornata di domenica 15 settembre, per un motivo semplicissimo: in quella data, infatti, è previsto un evento volto a simboleggiare la necessaria e originale unione di lago e montagna, di terra e acqua, di presente e di futuro: un grande “abbraccio del lago” a cui prenderanno parte sia le realtà professionali, amatoriali e storiche che hanno fatto della navigazione del lago di Como il loro caposaldo, sia le associazioni “di terra”.

L'obiettivo è chiudere il golfo di Lecco in un simbolico e scenografico abbraccio a pelo d'acqua. Il programma è ancora in fase di definizione e potrà subire variazioni: tutte le info aggiornate sul nostro sito www.infosostenibile.it

Erica Balduzzi

 


 

Un Festival da costruire insieme. Call per associazioni del territorio

La sostenibilità non può essere tale se si costruisce da soli: con questa idea, il Festival vuole essere un momento di apertura e collaborazione con tutte quelle realtà che vivono il territorio quotidianamente, costruendo reti e relazioni e mettendo in campo tempo e progettualità. Se quindi siete un'associazione, una cooperativa o una realtà locale di Lecco e avete un progetto o un'iniziativa da proporre per i tre giorni di manifestazione, potete contattarci all'indirizzo redazione@infosostenibile.it

 
Scigamatt 2019. In concomitanza con il Festival si svolgerà la nona edizione della gara a ostacoli lecchese

Quest'anno a Lecco la sostenibilità... corre anche a ostacoli! Sabato 14 settembre 2019, infatti, in concomitanza con il Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità si svolgerà la nona edizione della Scigamatt, la “urban obstacle run” che ogni anno raccoglie centinaia di iscritti all'insegna del divertimento, della sfida con se stessi e della voglia di superare (insieme) i propri limiti.

Giusto per dare un po' di numeri: tra scalinate, reti, arrampicate, muretti, fiumi, fango e scivoli, la nona edizione della corsa coinvolgerà oltre mille iscritti e più di 250 volontari tra percorso, cucina e servizio ai tavoli; saranno oltre 35 gli ostacoli disseminati lungo il tracciato, che si differenzierà in tre differenti percorsi a seconda del grado di difficoltà: ScigaMiniMatt avrà una lunghezza di 7 chilometri e un dislivello positivo di 211 metri, mentre i percorsi Scigamatt “The Original” e ScigaMud saranno lunghi 11 chilometri con dislivello di 345 metri.

Partenza per tutti sarà Piazza Garibaldi, dove la gara prenderà ufficialmente il via alle 15.30 del pomeriggio per poi snodarsi sul lungolago e lungo i rioni più caratteristici della città.

Con una novità: dal momento che la corsa si svolge in concomitanza con il Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità di Lecco e ne sposa lo spirito, la Scigamatt 2019 sarà plastic-free! Tutte le informazioni per le iscrizioni e gli aggiornamenti sul sito www.scigamatt.com  

 

Nulla si crea nulla si distrugge ...tutto si suona! Al festival il Manzella Quartet. Sabato sera largo alla band che suona con strumenti riciclati

Avete mai sentito parlare della tegliarra? Conoscete il bidonbasso o l'innaffiatofono? Se la risposta è no, allora il Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità di Lecco è l'occasione perfetta per scoprire di che si tratta. Sabato 14 settembre, infatti, a intrattenere il pubblico ci sarà il Manzella Quartet, gruppo musicale che suona, sì, ma utilizzando strumenti creati ad hoc e ricavati dal recupero di oggetti di uso domestico: unendo teglie, padelle, bidoni, riloghe e tutto quanto si può trovare in soffitte, cantine o garage, il Manzella Quartet propone un piacevole repertorio musicale, trascinando il pubblico in una eco-musica coinvolgente e originale. Il concerto è previsto per sabato sera 14 settembre in Piazza Garibaldi a Lecco, accompagnando l'Eco-Quiz a squadre a tema ambientale e le proposte dell'area street food. 

 

Imparare a dipingere sul lungo lago. Experience di pittura all'aria aperta

Nei giorni della manifestazione sarà possibile vivere la città di Lecco in modo diverso dal solito. Durante il festival, infatti, verranno organizzate delle vere e proprie lezioni di pittura all'aria aperta: guidati dal pittore Martin Cambriglia si potrà imparare a ritrarre su tela il suggestivo paesaggio del lago e a gestire il colore acrilico per ritrarre l'acqua e la luce. Più che una lezione, un'esperienza come quella dei pittori del passato! 

Settembre 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Patata
Un alimento passepartout La patata è un tubero con molte qualità diverse, utilizzate...
Glowing Gone. I colori perduti dei coralli
Un progetto di Adobe e Pantone con Ocean Agency. Tre colori ispirati alle tinte emesse...
Sale… quanto basta!. Un minerale importante da usare con attenzione
Capire come ridurre l'apporto giornaliero di sale per migliorare la propria salute “Il...