feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Per fare un albero ci vuole... una rete

Per fare un albero ci vuole... una rete

Intenti e iniziative della Consulta per l’Ambiente del Comune di Brescia

Di associazioni ambientaliste e di cittadini che con grande impegno si adoperano per la salvaguardia dell’ambiente nel Comune di Brescia ce ne sono tante.

Principi e intenti affini animano queste realtà; ecco perché qualche anno fa l’amministrazione ha pensato di istituire una Consulta per l’Ambiente con il compito di raccogliere le istanze delle diverse associazioni e di stimolare e facilitare il confronto e la collaborazione tra loro e il Comune.

Obiettivo principale della Consulta: portare avanti iniziative congiunte e partecipate, capaci di diffondere la cultura della difesa del territorio e della valorizzazione dell’ambiente urbano e naturale, perché unendo la forza di più realtà, si è più efficaci, o per dirla prendendo in prestito lo slogan della Consulta: per fare un albero ci vuole una rete.

Ad oggi aderiscono alla Consulta 23 associazioni: AGESCI, AIIG, Amici della Bici, Asteria, CAI, Canottieri Brescia, Circolo Micologico Carini, CODA, Co.di.s.a., Gnàri dé Mompià, Gruppo Radiovelisti, I Lupi, ISDE, Italia Nostra, LAC, Legambiente, Liberavventura, LIPU, Maremosso, Pesca a Mosca, Telefono Difesa Animali, UISP, Volo Libero.

Gruppi di lavoro, osservatori comunali e tavoli tecnici

Per promuovere percorsi partecipati sulle diverse tematiche ambientali che interessano il territorio di Brescia, la Consulta si è organizzata in gruppi di lavoro e prende parte, tramite propri delegati, ai lavori di alcuni Osservatori comunali e di tavoli tecnici, quali l’Osservatorio dell’Acqua, OTU – Osservatorio Termoutilizzatore, Ori Martin, Alfa Acciai, Aria bene Comune, Tavolo tecnico nuova gestione dei rifiuti, Tavolo per il rilancio del Museo di Scienze e Comitato Consultivo Parco delle Colline.

Quanto ai gruppi di lavoro della Consulta, quelli attivi sono:

+ parchi e tutela del territorio, che sta attualmente lavorando su Parco delle Cave, Parco delle Colline e corridoi ecologici di collegamento, il territorio agricolo a Brescia e nell’hinterland quali luoghi di salvaguardia dell’ambiente;

+ mobilità e trasporti, impegnato nell’individuazione di strumenti per migliorare la mobilità, Trasporto pubblico locale, strategie per il PUMS e piste ciclabili;

+ siti industriali, aria, acqua, che ha lavorato esaminando soprattutto le varie situazioni riguardanti le discussioni negli osservatori Termovalorizzatore, Aria, Acqua, Ori Martin, Alfa acciai. Il gruppo ha portato un contributo costruttivo durante le serate dedicate ai temi ambientali organizzate dai Consigli dei quartieri sud della città nei mesi di novembre e dicembre 2017.

+ educazione ambientale, che ha elaborato una serie di azioni per dar rilievo al Museo di Scienze Naturali della città quale fulcro della divulgazione scientifica a supporto delle attività didattiche nelle scuole e principale promotore di iniziative informative ed educative per la tutela e la valorizzazione del territorio.

+ rifiuti e raccolta differenziata, tema in carico all’Ufficio di Presidenza della Consulta che lavora per portare all’attenzione due principali obiettivi strategici: la sensibile riduzione della produzione complessiva dei rifiuti e una maggiore percentuale di riciclo delle materie prime (vetro, carta, plastica, alluminio e organico).

All’attività ordinaria della Consulta relativa a tutte le questioni ambientali, si aggiunge la collaborazione avviata con i comuni aderenti al PLIS Parco delle Colline per organizzare una festa condivisa, in occasione della Giornata mondiale della Terra, come occasione per valorizzare e far conoscere il territorio collinare che abbraccia la città e i comuni limitrofi.

La Consulta per l’Ambiente ha la sua sede ufficiale presso la Casa delle Associazioni in via Cimabue, 16 a Brescia. Per informazioni telefonare allo 0302312084 o scrivere a epalladino@comune.brescia.it

Foto: © Marzia Bonera

 

Consulta per l’Ambiente, Comune di Brescia

 

Febbraio 2018

Articoli Correlati

Clima e povertà
Cause che generano effetti: i cambiamenti climatici costringono milioni di persone a...
Vola vola vola la fregata andrewsi
Originaria dell’Isola di Natale, è ad altissimo rischio d’estinzione a causa della...
Il castello di Punta Troia
La remota e selvaggia isola delle Egadi (TP) è la meta ideale per chi cerca una vacanza...
Il Re Leone
Un cammino di crescita e scoperta di sé "Il Re Leone" è un classico Disney del 1994,...