feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Open Your Eyes 2018: la rassegna che educa alla sostenibilità

Locandina

Dal 22 marzo al 19 aprile tornano gli appuntamenti del Cinema Teatro del Borgo dedicati al rispetto delle bellezze del mondo

Torna anche quest’anno l’appuntamento ormai consueto con Open Your Eyes, la rassegna cinematografica che tratta i temi ambientali e della sostenibilità, curata da Sas Bergamo in collaborazione con l’Associazione Gente di Montagna, Winter Film e il nostro periodico infoSOStenibile.

Nei mesi di marzo e aprile, il Cinema Teatro del Borgo in via Borgo Palazzo a Bergamo, proietterà cinque pellicole internazionali che cercheranno di toccare la mente e il cuore degli spettatori con l’obiettivo di stimolarli ad “aprire gli occhi” su temi che continuano a essere estremamente attuali.

Scopo della rassegna è, dunque, indurre una riflessione sui possibili stili di vita alternativi, evidenziando problemi e portando alla luce varie esperienze e buone pratiche in atto in diverse parti del mondo. Come ogni anno, il filo conduttore della rassegna è la natura con i suoi scorci mozzafiato, da sempre al centro delle diatribe sulla sostenibilità.

In programma

> Giovedì 22 marzo

Aprirà la rassegna “Una scomoda verità 2”, il secondo docu-film di Al Gore uscito nel 2017, undici anni dopo “Una scomoda verità”. Si affronta un tema che Al Gore non ha mai smesso di approfondire, attuale adesso come allora: il surriscaldamento globale, le sue conseguenze e le alternative praticabili per migliorare una situazione che sembra compromessa.

> Giovedì 29 marzo

Secondo appuntamento sarà quello con “Food Coop”, un documentario del 2016, girato tra Stati Uniti e Francia, che si focalizza sulla cooperazione alimentare, in particolare sulle modalità con cui aprire un supermercato dal basso, con prodotti di qualità a prezzi contenuti, grazie al principio che chi compra deve anche essere socio e dedicare alcune ore di lavoro all’attività.

> Giovedì 5 aprile

Il primo giovedì di aprile si affronterà il delicato tema della discriminazione etnica degli anni ’30, attraverso la storia di Elle Marja, la protagonista di “Sami Blood”. Elle ha 14 anni ed è figlia di allevatori di renne della comunità Sami nell’estremo nord della Svezia. Per poter frequentare la scuola deve certificare l’appartenenza alla sua comunità. Elle però sogna una vita migliore, una vita in cui non sentirsi più diversa.

> Giovedì 12 aprile

Il quarto appuntamento è dedicato a “La valle dei lupi”, documentario girato da J. Bertrand che racconta l’esperienza del protagonista che realizza un suo antico progetto: incontrare i lupi selvaggi nel loro ambiente naturale.

> Giovedì 19 aprile

L’ultima serata della rassegna proporrà “The Island and the whales”, un film che lascia a bocca aperta per la bellezza degli scenari. La pellicola si focalizza su una comunità delle Isole Faroe, il cui stile di vita, che li ha tenuti in vita per generazioni, sta per essere influenzato dall'inquinamento marino e dai cambiamenti ambientali che affliggono il pianeta.

“Open Your Eyes” è l’occasione per ammirare le bellezze del mondo con una prospettiva critica, andando oltre il mero senso estetico, premessa necessaria per spingere le persone ad agire in favore della salvaguardia ambientale. Tutte le proiezioni cominceranno alle ore 21 e saranno accompagnate da introduzioni sui temi trattati. Per ulteriori informazioni sugli eventi e sui film visitare il sito www.sas.bg.it.

Gianluca Zanardi

Febbraio 2018

Articoli Correlati

Edo Ronchi
Edo Ronchi, ex ministro dell’ambiente, ha presentato a Treviglio (BG) la sua ultima...
Burger di lenticchie
Piccolo chicco, grandi proprietà La lenticchia è una delle varietà di legume più antica...
Secondo e ultimo appuntamento con i consigli per stare in forma Il mese scorso vi abbiamo...
Uva fragola
Un chicco di virtù Piccola e succosa, l’uva è il frutto che meglio evoca l’autunno. L’uva...