feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Memorabilia, il mito di Andy Warhol

Dal 7 ottobre al 1 novembre 2022 nelle sale espositive del Filandone di Martinengo (Bg) una speciale mostra dedicata al re della Pop Art

Il Filandone di Martinengo, edificio storico di carattere industriale dal 2013 riconvertito in polo culturale, ospiterà la mostra del grande Andy Warhol, l’artista che più di altri ha rivoluzionato il modo di concepire l’opera d’arte. Con la Pop Art l’opera non è più da intendersi come un pezzo unico da venerare, ma un mero prodotto industriale riproducibile in serie. Basti pensare che lo studio di Warhol, recuperato all’interno di un loft al 33 Union Square West di New York dove lui produceva i suoi lavori, era stato denominato dallo stesso artista Factory (letteralmente “fabbrica”). È davvero raro trovare una così perfetta corrispondenza tra l’ideologia di un artista e il luogo espositivo che ne accoglie le opere, eppure con la mostra “Memorabilia, il mito di Andy Warhol” questo legame tra contenuto e contenitore si realizza in modo autentico e spontaneo. A distanza di decenni il Filandone torna ad essere una fabbrica, ma che produce e promuove cultura. A rendere ancora più peculiare questa mostra – la cui levatura la rende già di per sé un evento di spicco nella bassa bergamasca – è il dialogo che si crea tra il caratteristico borgo medievale e l’arte contemporanea, formula già sperimentata con successo nel 2021. Proprio grazie agli ottimi risultati ottenuti l’anno precedente con la mostra dedicata a Salvador DalÍ (le 100 illustrazioni xilografiche della Divina Commedia realizzate dall’artista spagnolo hanno richiamato oltre mille visitatori), la Pro Loco di Martinengo ha scelto di confermare la proposta di uno speciale evento artistico, abbinandolo tra l’altro al concorso Premio Arte Martinengo che da oltre 25 anni porta sotto i portici quattrocenteschi artisti da tutto il nord Italia.

Dal 7 ottobre i visitatori potranno ammirare non solo le tele serigrafiche più iconiche di Warhol, dalle celebri Marilyn Monroe ai Mick Jagger, ma anche cimeli di ogni tipo, dalle copertine degli album ai manifesti pubblicitari autografati in originale. Inoltre, non tutti sanno che il poliedrico Andy Warhol è stato anche un regista, producendo una serie di cortometraggi e lungometraggi che hanno avuto un enorme influsso sul cinema cosiddetto underground. Questo aspetto meno conosciuto della produzione artistica di Warhol potrà essere approfondito nella sezione dedicata alla cinematografia warholiana che prevede anche l’esposizione dei pantaloncini a stelle e strisce indossati da Silvester Stallone nel film Rocky IV, pantaloncini firmati da Stallone, amico di Warhol.

Una mostra, dunque, che non si esaurisce in una esibizione di opere, ma che intende offrire ai visitatori una narrazione appassionata della produzione dell’artista e più in generale della Pop Art, attraverso sezioni di approfondimento, convegni, eventi mirati e soprattutto attraverso visite guidate prenotabili e attività formative per le scuole.

La mostra “Memorabilia, il mito di Andy Warhol” è organizzata da Pro Loco Martinengo in collaborazione con il Comune di Martinengo e Art Events di Mario Mazzoleni. Progetto realizzato grazie al bando OgniGiorno in Lombardia promosso da Regione Lombardia.

Sheela Pulito

----

Pop Art

Il nome Pop Art è l'abbreviazione di Popular art, letteralmente “arte popolare”: è un movimento culturale nato in Inghilterra negli anni ’50, che ebbe il suo massimo sviluppo solo nel decennio successivo negli Stati Uniti. Infatti, proprio negli States si respirava in quegli anni l’entusiasmo della ripresa economica, che si tradusse nella rincorsa verso ogni tipologia di beni di consumo, innescando un processo esasperante di pubblicizzazione dei prodotti. Da questa nuova modernità prenderà spunto la Pop Art, non solo nella creazione di una estetica pop colorata ispirata ai manifesti pubblicitari, ma soprattutto nella nuova concezione di un’arte non più rivolta all’élite, ma destinata a tutti. Proprio come un qualsiasi prodotto sullo scaffale di un supermercato.

----

Info

Dal 7 ottobre al 1 novembre 2022

Filandone, via Allegreni 37, Martinengo (BG)

Giovedì e venerdì - 10.00-12.00 e 15.00-18.00

Sabato e domenica e festivi - 09.00-20.00

Tutte le informazioni e il programma eventi: www.martinengo.org

Settembre 2022

Articoli Correlati

Il nostro Paese ospita alcune cascate davvero suggestive. Si tratta di meraviglie...
Promosso da Orto Botanico di Bergamo, il contest per falegnami e artigiani che darà casa...
Si è conclusa con successo l’edizione 2022 del Festival della SOStenibilità di Bergamo,...
Un prezioso frutto colorato Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, la prugna è il...