feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Le vacanze possono darci un beneficio duraturo?

Le vacanze possono darci un beneficio duraturo?

Consigli per far sì che l'effetto delle ferie duri più a lungo

La fine dell’estate porta con sé l’inizio di un nuovo anno: la scuola, le attività sportive, il lavoro.

È auspicabile che il tempo dell’estate possa essere stato per tutti un tempo di riposo e di recupero delle energie psico-fisiche messe alla prova da un anno di intense attività: l’ideale sarebbe potersi presentare ai nastri di partenza della nuova stagione con le batterie ricaricate al massimo! Ma i benefici dei periodi di vacanza possono realmente durare di più, sia da un punto di vista fisico che mentale? Quali piccoli accorgimenti adottare per perseguire questo obiettivo?

Rimettersi in moto dopo le vacanze

Ognuno di noi interpreta il concetto di “vacanza” in modo del tutto diverso e soggettivo: ciascuno vede - compatibilmente con le proprie possibilità pratiche ed economiche - l’occasione per poter realizzare ciò di cui sente di avere bisogno e voglia in modo del tutto personale, indipendentemente (si spera) dalle influenze tutt'attorno.

Qualcuno tornerà ricaricato nello spirito ma magari svuotato di energie fisiche, per aver scelto vacanze in continuo movimento ma appaganti a livello mentale; qualcun altro invece avrà dedicato il proprio periodo di ferie al riposo quasi assoluto.

È evidente che il beneficio fisico del periodo di vacanza sarà relativo per chi non si è riposato: probabilmente chi ha fatto scelte di questo genere inizierà nuova stagione senza aver ricaricato le scorte di energie. In tal caso potrebbe essere utile ricorrere a integratori formulati per supplementare queste energie, anche se ciò potrebbe sembrare un controsenso: ricorrere a un aiuto esterno quando avremmo potuto sfruttare l’occasione delle vacanze?

Eppure per molte persone vale la pena sacrificare il riposo per l'avventura: in casi di necessità si può comunque ricorrere a formulazioni arricchite in vitamine, minerali, Carnitina, Creatina e Arginina.

Sicuramente una delle cose che accomuna più o meno tutti quanti dopo una pausa dalle proprie attività quotidiane è la difficoltà a trovare la giusta spinta e concentrazione per ripartire: una sorta di inedia, come se l’interruttore per riaccendere energie e sprint fosse un tantino troppo fuori portata.

In casi come questo molto utili possono risultare sostanze stimolanti e psicoattive come il Ginseng, la Maca, il Guaranà: sono prodotti estratti da piante note nella storia per la loro proprietà sul sistema nervoso centrale.

Mentre Maca e Guaranà sono stimolanti eccitanti, il Ginseng è propriamente un adattogeno: la principale azione di questa sostanza è proprio quella di aiutare l’individuo a trovare le risorse necessarie per svolgere le attività cui è chiamato. Sono davvero moltissimi gli integratori che lo contengono, da solo o, più spesso, in associazione ad altre componenti, quali quelle sopra indicate o altre quali ad esempio la Taurina o la Caffeina, stimolanti che ne potenziano gli effetti.

Cura del corpo e dei capelli

Per chi ha scelto le vacanze di mare per ottenere una perfetta abbronzatura, l’ideale sarebbe riuscire a mantenerla il più a lungo possibile. La pelle - esposta ai raggi solari, all’acqua di mare e al vento - tende a perdere idratazione, a seccarsi e a squamarsi, dando luogo ad antiestetiche spelature ed evidenziando maggiormente le rughe. Per mantenere l’abbronzatura più a lungo possibile è buona cosa effettuare almeno una volta a settimana uno scrub esfoliante per eliminare le cellule epiteliali superficiali morte e tenere pertanto la pelle fresca, elastica e più recettiva al prodotto idratante quotidiano.

Anche per quanto riguarda i capelli, la cosa migliore è nutrirli e proteggerli durante l’esposizione al sole, al vento, alla sabbia e all’acqua di mare avvalendosi di specifici spray che, oltre a nutrire, formano un filtro fisico sul bulbo del capello.

Al rientro è bene orientarsi su shampoo e maschera con proprietà nutrienti e riparatorie e magari anche un prodotto specifico che vada a ricostituire il fusto desquamato. 

Dott. Michele Visini 

Settembre 2019

Articoli Correlati

Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...
Adelante, con juicio
Mobilità in transizione… ecologica. Accelerare le soluzioni, per rallentare i ritmi...
Mare chiama terra. È tempo di invertire la rotta
Riportare i mari europei a un buono stato ambientale: obiettivo mancato. L'allarme dell'...
Brescia: un video racconta la solidarietà in tempo di lockdown
Da febbraio a luglio 2020 distribuiti quasi 500 mila chili di cibo a scopo sociale. L'...