feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Gestione e comunicazione della sostenibilità

Gestione e comunicazione della sostenibilità

Avviato il Master dell'Alta Scuola per l'Ambiente che forma i professionisti del futuro

Inaugurata il 16 marzo presso l’Università Cattolica di Brescia la seconda edizione del Master in “Gestione e comunicazione della sostenibilità”, che oltre a fornire le adeguate competenze comunicative in questo campo, fornisce una preparazione multidisciplinare nella prospettiva dell’attuazione di strategie aziendali e territoriali sostenibili. La giornata è stata suddivisa in due momenti.

La mattinata è stata incentrata su “Ambiente, nuove tecnologie e sviluppo umano – Tra robotica e formazione”, in cui sono intervenuti il professore ordinario di Politica economica Roberto Zoboli, Pierluigi Malavasi (Direttore Alta Scuola per l’Ambiente) e Sergio Martinoia, ordinario di Bioingegneria presso l’Università di Genova. A moderare l’incontro, Nunzia Vallini, direttrice del Giornale di Brescia. Nel pomeriggio, invece, il Preside della Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali Marco Trevisan ha tenuto una lectio magistralis dal titolo “La gestione dell’acqua nell’era dei cambiamenti climatici”. Il professore ha opportunamente spiegato e chiarito tutti i concetti relativi al ciclo dell’acqua e allo stato attuale della situazione globale.

Ne sono emersi scenari futuri non molto promettenti: i ghiacciai si sciolgono, in molte zone del mondo piove di meno ma, quando questo avviene, i fenomeni piovosi sono molto più intensi, il Sud Europa conoscerà probabilmente più lunghi periodi di siccità (nell’arco degli ultimi anni le giornate di calore intenso sono sensibilmente aumentate rispetto a quelle più fredde).

E poi non bisogna dimenticare, ha ricordato il professore, quanto sia necessario cercare di risparmiare la (poca) acqua dolce che abbiamo a disposizione, perché una volta che questa viene dispersa in mare diviene inutilizzabile, o comunque si rendono necessari costosi interventi di desalinizzazione.

A questo proposito si potrebbero, per esempio, progettare nelle città appositi bacini di raccolta dell’acqua piovana, che ne consentirebbero il riutilizzo in un secondo momento. In agricoltura, settore che utilizza molto l’acqua dolce per scopi irrigui, i sistemi più efficaci sono quelli di subirrigazione, goccia a goccia direttamente nello strato di terreno interessato dalla presenza delle radici, perché consente di risparmiare un notevole volume d’acqua, soprattutto nelle zone dove questa scarseggia.

La lectio è stata introdotta dal professor Malavasi e dal direttore di “infoSOStenibile” Diego Moratti, che ha fornito ai futuri comunicatori tutti gli strumenti necessari per poter e saper trasmettere adeguatamente tutte le notizie che riguardano l’ambiente e le sue problematiche, senza cedere a facili semplificazioni o stravolgimenti.

Soprattutto quando si parla di cambiamenti climatici, occorre avere chiaro il problema, esserne competenti e trovare i canali, ma anche i modi, adatti a una loro trasmissione. In questo, come del resto in molti altri settori, il ruolo dei media è determinante.

Il Graduation Day

In concomitanza con il Festival Brescia Green, venerdì 13 aprile 2018, si terrà il “Graduation Day” degli studenti che hanno partecipato alla prima edizione del Master (ore 17). Porterà i suoi saluti il Presidente della Provincia di Brescia Pier Luigi Mottinelli.

La giornata si svolgerà presso la sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore in via Trieste 17. 

Aprile 2018

Articoli Correlati

Edo Ronchi
Edo Ronchi, ex ministro dell’ambiente, ha presentato a Treviglio (BG) la sua ultima...
Uva fragola
Un chicco di virtù Piccola e succosa, l’uva è il frutto che meglio evoca l’autunno. L’uva...
Burger di lenticchie
Piccolo chicco, grandi proprietà La lenticchia è una delle varietà di legume più antica...
Secondo e ultimo appuntamento con i consigli per stare in forma Il mese scorso vi abbiamo...