feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Fiera del Cicloturismo: la prima edizioni sarà nel 2021

Fiera del Cicloturismo

La kermesse dedicata al mondo della bici e a quello del turismo si sarebbe dovuta svolgere a marzo a Milano. Tutto rimandato alla primavera del 2021

È uno dei settori più interessanti all’interno della mobilità sostenibile applicato al turismo e, dalle prime stime, il 2020 rischia di essere l’anno della consacrazione definitiva per un settore che già nel 2019 ha fatto registrare numeri in forte crescita: 20,5 milioni di pernottamenti di cicloturisti italiani nel 2019, con una spesa media di 75 euro pro-capite, che hanno generato una spesa complessiva di 4,7 miliardi di euro. Sebbene il periodo di emergenza sanitaria, infatti,il turismo di prossimità e i viaggi in bicicletta rappresentano un’opportunità per la ripartenza grazie a quelle caratteristiche – benessere e lotta all’inquinamento, sicurezza, distanziamento fisico ed adattabilità, viaggi a corto raggio – che ne fanno il candidato d’eccellenza per lanciare la ripresa del comparto turistico.

Di questo e di molto altro si sarebbe dovuto parlare a marzo a Milano alla Fiera del Cicloturismo, l’evento promosso da Bikenomist srl, che ha dovuto far slittare la prima attesa edizione di un anno riprogrammandola nella primavera del 2021. Nonostante il cambio di data,  gli organizzatori hanno pensato al Giornalino del Cicloturismo con consigli per preparare un viaggio in bicicletta e suggerimenti sulle mete da scoprire, anche vicino a casa.

“Il Giornalino del Cicloturismo era stato pensato per essere distribuito in formato cartaceo ai visitatori della fiera che a causa della diffusione del Covid-19 non abbiamo purtroppo potuto realizzare - spiega Paolo Pinzuti, Ceo di Bikenomist -. Ma se per vederci in fiera dobbiamo ancora aspettare, abbiamo ritenuto importante dare il nostro contributo al rilancio del settore del turismo, offrendo ai lettori spunti per alimentare i propri sogni e la voglia di esplorazione. Chi è solito usare la bicicletta sa che tutte le salite prima o poi finiscono e che al termine ci aspetta un grande senso di soddisfazione e una lunga discesa. Spero che queste pagine digitali possano aiutare, in un momento delicato come quello che stiamo vivendo, a pianificare vacanze in sicurezza in bicicletta, magari per la prima volta, per riscoprire il nostro territorio e farci stupire dalla bellezza della natura che ci circonda”.

Maggio 2020

Articoli Correlati

Premio CULTURA+IMPRESA
Ai migliori progetti del mondo della Cultura e dell’Impresa il 20 luglio verranno...
Carta della Mobilità 2020
Presentata la nuova guida di ATB e TEB utile e aggiornata per viaggiare informati con...
Approvato in commissione bilancio della camera l'emendamento al decreto rilancio sulla...
In due giorni alcuni istituti pubblici di Bergamo hanno tutte ricevuto i contenitori per...