feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Festival delle idee: per un uso innovativo dei beni confiscati alla mafia in Lombardia

Festival delle idee

A Palazzo Pirelli (Milano) presentate 53 proposte creative di associazioni, scuole e cittadini

Si è tenuta il 23 marzo a Palazzo Pirelli la prima edizione del “Festival delle idee per il recupero creativo e innovativo dei beni confiscati alla mafia in Lombardia”, un’iniziativa della Commissione regionale Antimafia in collaborazione con il Comitato tecnico-scientifico per la legalità e il contrasto alle mafie.

Sono state cinquantatré le proposte presentate in occasione del Festival, elaborate soprattutto da associazioni, ma anche da singoli cittadini e istituti scolastici.

Durante l’incontro, cui hanno partecipato oltre 300 volontari e studenti, sono stati consegnati 16 attestati per valorizzare le idee più originali e ritenute di particolare rilevanza.

Per citare alcuni dei progetti presentati, ricordiamo un ostello-fabbrica di arti visive e cinema, un’officina per le riparazioni gestita da persone in esecuzione penale esterna, una ludoteca culturale per adolescenti e anziani, uno spazio di coworking artigianale, ma anche progetti di welfare di comunità, come condomini solidali, hotel pensati per l’accoglienza e l’integrazione di disabili e immigrati, spazi dedicati al sostegno alla maternità.

Si tratta dunque di idee che propongono un riuso non meramente economico, ma che sia significativo per la comunità, che miri alla creazione di valore, opportunità di lavoro, nuovi punti di riferimento per il sociale.

La volontà di coinvolgere i cittadini in un processo partecipativo, che stimoli la propositività dal basso, è la vera sfida di questo progetto.

«La lotta alla mafia - ha sottolineato infatti il professor Nando Dalla Chiesa, Presidente del Comitato tecnico-scientifico - si combatte grazie al valore della partecipazione. È importantissimo che l’uso del bene confiscato riesca a creare nuova occupazione, a sottolineare l’efficacia della proposta di legalità affermata dallo Stato».

Secondo i dati pubblicati sul portale dell’ANBSC (Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati alla criminalità organizzata) in Lombardia sono registrati 1266 immobili e 135 aziende confiscati - dati aggiornati al 30 settembre 2015 - per un totale di 1401 beni, che costituiscono più del 7% del totale nazionale.

La provincia di Milano conta il maggior numero di beni (776), seguono Brescia (114) e Varese (80). La Lombardia è dunque al quinto posto in Italia per numero di beni confiscati, dopo Sicilia, Campania, Calabria e Puglia. I dati più recenti contano oggi ben 2321 immobili sequestrati.

Tutti i progetti proposti sono consultabili sul sito www.consiglio.regione.lombardia.it.

Elena Vitali

 

 

Bandi e finanziamenti da Regione Lombardia

> Infrastrutture verdi a rilevanza ecologica e di incremento della naturalità

Una misura di finanziamento rivolta a proprietarie di terreni, in ambiti di pianura e collina, che persegue obiettivi di sviluppo territoriale e di salvaguardia e valorizzazione del sistema rurale-paesistico-ambientale.

Scadenza: domande dal 01 settembre 2017 al 30 ottobre 2017

> Bando ricarica

Assegnazione di contributi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di ricarica in ambito privato per autoveicoli elettrici, misura prevista dal Programma Energetico Ambientale Regionale (PEAR) per promuovere la mobilità elettrica al fine di diminuire l’inquinamento atmosferico generato dai trasporti. Scadenza: 31 dicembre 2017, ore 12

> Bando Sport 2017

Sostegno alle manifestazioni sportive sul territorio lombardo, riferite a tutte le discipline olimpiche, paraolimpiche e discipline sportive associate sia di carattere agonistico sia dilettantistico realizzate o da realizzarsi nel periodo che va dal 1° gennaio 2017 al 31 marzo 2018.

Per le scadenze, differenziate a seconda del periodo di riferimento delle manifestazioni, consultare il portale SiAGE.

> Bando per l’efficientamento energetico delle piccole e medie imprese

Incentivazione della realizzazione di diagnosi energetiche o per l’adozione di sistemi efficienti dell’energia conformi alla norma ISO 50001, nelle loro sedi operative.

Scadenza: fino all’esaurimento delle risorse finanziarie, non oltre il 30 settembre 2019, ore 12

> Bando Smart Living

Sostiene progetti di sviluppo e innovazione realizzati da partenariati di imprese dei settori edilizia, legno arredo casa, elettrodomestici e high-tech in collaborazione con le università. Domande dal 1 febbraio 2017.

Sul portale SiAGE, all’indirizzo www.siage.regione.lombardia.it, sono disponibili informazioni dettagliate sugli stanziamenti e sulle modalità di presentazione delle domande di partecipazione.

 

Giugno 2017

Articoli Correlati

Il punto sull’agricoltura della bassa bergamasca
A Romano di Lombardia, nella Rocca viscontea, un’analisi dello stato di salute del...
Speciale G7 Agricoltura - Interviste
Intervista a Lorenzo Berlendis Intervista a Gianni Fava Intervista a Massimiliano...
Acqua di Valore
A partire dal 2018 UniAcque spa procederà a una nuova forma di bollettazione trimestrale...
Ambiente e umanità
A San Pellegrino affrontata la questione ambientale tra scienza e religione. Grande...