feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Da Van Gogh a Picasso: la collezione Thannhauser arriva a Milano

Vasilij Kandinskij, Montagna blu (1908 - 1909)

Direttamente da New York, in mostra a Palazzo Reale le imperdibili opere dei più grandi artisti d’arte contemporanea

Dal 17 ottobre 2019 al 1° marzo 2020 presso Palazzo Reale a Milano si aprirà una mostra dedicata a una delle più pregiate collezioni d'arte mondiale. L'esposizione “Guggenheim. La collezione Thannhauser. Da Van Gogh a Picasso” porterà nel capoluogo lombardo quadri dei più grandi maestri dell’arte contemporanea, che giungono da lontano - da New York - ma che raccontano una storia prevalentemente europea: la collezione infatti fu donata alla Fondazione Solomon R. Guggenheim dal collezionista tedesco Justin K. Thannhauser nel 1965 e da allora è esposta in modo permanente in una sezione del famoso museo Guggenheim di New York, ideato da Frank Lloyd Wright negli anni Trenta.

Le opere in mostra

Dopo il Guggenheim di Bilbao e l’Hotel de Caumont di Aix-en-Provence, Palazzo Reale a Milano rappresenta la terza e ultima tappa del tour europeo della collezione Thannhauser.

Prima d'ora, la collezione non aveva mai lasciato gli Stati Uniti. L'imperdibile occasione permetterà di ammirare capolavori dei maestri impressionisti, post-impressionisti e delle avanguardie dei primi del Novecento tra cui Paul Cézanne, Pierre-Auguste Renoir, Edgar Degas, Paul Gauguin, Edouard Manet, Claude Monet, Vincent van Gogh e Pablo Picasso.

Conclusa la mostra, le opere torneranno nella Grande Mela.

Tra i dipinti dell’impressionista Claude Monet in mostra è presente "Il Palazzo Ducale, visto da San Giorgio Maggiore", dipinto nel 1908. Venezia è in questo quadro priva dei suoi sfarzosi attributi ed è immersa nella foschia della laguna. Di Edouard Manet, artista che con le sue opere scandalizzò spesso i suoi contemporanei, in mostra sarà possibile ammirare l’enigmatico "Davanti allo specchio", del 1896: una signora in corsetto volge le spalle allo spettatore: chi sarà questa donna? Che cosa starà pensando? Un ciclo importante è rappresentato anche dai dipinti di Pablo Picasso, grande amico di Justin Thannhauser. Le opere in mostra ripercorrono l’intera evoluzione artistica del pittore spagnolo: molti i lavori del periodo parigino come "Le Moulin de la Galettee", "Al Caffè" e "Fernanda con la mantella nera", del 1905 e di ispirazione fauvista.

Justin Thannhauser

Il padre di Justin era un mercante d’arte ebreo che, nel 1908, in una galleria di Monaco, allestì una delle più grandi retrospettive dedicate a Van Gogh in Germania. Dall’anno successivo, Justin cominciò ad affiancare il padre in questa attività. Nel 1911-1912 presentò la prima esposizione dell’importante gruppo espressionista tedesco Der Blaue Reiter.

Nel 1913 organizzò una delle prime grandi mostre dedicate a Picasso, del quale divenne amico. Un’amicizia longeva, che durò fino alla morte dell’artista nel 1973. Ebreo, si trovò costretto a scappare negli Stati Uniti durante l’occupazione tedesca.

La sua casa newyorchese diventò luogo di incontro per i grandi personaggi del mondo della cultura, dell’arte, della musica, del teatro, del cinema e della fotografia. Colpito da pesanti lutti e rimasto senza eredi, decise di lasciare la sua collezione al Solomon R. Guggenheim, di cui condivideva la promozione dell’innovazione artistica.

Cristina Cireddu

 

Mostre in Lombardia ... e non solo

  • West East. Equivoci e complicità. Il Museo invita il pubblico a immergersi nel caleidoscopio di immagini selezionate da Genda magazine: un dialogo seducente e misterioso, espressione visuale di un mondo globalizzato e al tempo stesso frammentato. Cinisello Balsamo - Museo di Fotografia Contemporanea - via Frova 10. Fino al 20 Ottobre 2019.
  • Caravaggio Experience. Un viaggio esplorativo ospitato nella cornice del Castello di Desenzano alla scoperta delle tecniche, dei temi e dei segreti di uno dei più grandi innovatori della storia dell’arte. Una spettacolare video-installazione immergerà il pubblico in cinquantotto opere e nella vita di Michelangelo Merisi. Castello di Desenzano - via Castello. Fino al 20 Ottobre 2019.
  • “Laudato si’. Tra bellezza e grido” Il progetto, ideato da Angelo Piazzoli, richiede la collaborazione di artisti contemporanei scelti da Fondazione Creberg per consonanza di ricerca, coerenza e linguaggio espressivo. Gli artisti sono chiamati a mettere a disposizione lavori storici, lavori recenti ma anche opere ideate ad hoc in uno scambio reciproco tra gli attori coinvolti. Bergamo - sedi varie. Fino al 10 Novembre 2019.
  • Con nuova e stravagante maniera Una mostra dedicata a Giulio Romano, il più celebre allievo ed erede di Raffaello, con la collaborazione del Louvre. Mantova - Palazzo Ducale. Fino al 6 gennaio 2020.
  • De Chirico . Una mostra dedicata a uno dei più geniali e controversi protagonisti dell’arte del XX secolo, con opere provenienti dai principali musei internazionali. L'esposizione narra la vicenda artistica di Giorgio de Chirico nei suoi aspetti più straordinari. Milano - Palazzo Reale. Fino al 19 gennaio 2020. 
Ottobre 2019

Articoli Correlati

Monastero di Astino
Bergamo Festival Fare la Pace ha annunciato le date dell’edizione di quest’anno che per...
Rocca di Lonato
Il Complesso monumentale della Fondazione Ugo Da Como riapre al pubblico, un luogo ideale...
BMW 225xe Active Tourer
Il sito automobile.it ha stilato la classifica delle cinque auto elettriche e ibride con...
“Segni e Sogni d’Alpe”
Dopo l’interruzione a causa dell’emergenza sanitaria, la mostra fotografica di Marco...