feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Cremona Food Lab: nasce l’hub dell’agroalimentare cremonese

Cremona Food Lab: nasce l’hub dell’agroalimentare cremonese

Siglato il protocollo d’intesa che permette di creare strette sinergie tra il mondo della ricerca, dell’innovazione e le imprese del territorio

Filiera foraggi-latte-formaggi, filiera del dolce, filiera della lavorazione delle carni suine: sono questi i tre pilastri della filiera agroalimentare cremonese, al centro del progetto sinergico di valorizzazione Cremona Food Lab.

Il Protocollo d’Intesa, siglato dal Comune di Cremona, dalla Camera di Commercio di Cremona, dall’Università Cattolica del Sacro Cuore e dal CRA (Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura) punta alla creazione di un hub di ricerca e servizi per le imprese del settore agroalimentare, promuovendo innovazione e ricerca; il polo tecnologico avrà sede presso l’Università Cattolica.

Obiettivo primario del progetto è la creazione di un trait d’union tra il mondo della ricerca e il mondo delle imprese di settore, per un percorso condiviso che possa valorizzare le eccellenze territoriali e fornire loro servizi e tecnologie, con particolare attenzione alla sicurezza alimentare, al profilo nutrizionale, alla sostenibilità ambientale ed economica, alla formazione dei quadri dirigenti e del personale.

Cremona Food Lab affonda le proprie radici in un percorso di sinergie già attive sul territorio, con l’intento di farle diventare un sistema e potenziare gli scenari di sviluppo economico dell’intero settore.

«La sottoscrizione del Protocollo d’Intesa – sottolinea il vicesindaco Maura Ruggeri – rappresenta il primo passo per avviare una costruttiva collaborazione con i soggetti coinvolti in modo da definire un sistema in rete e una serie di azioni finalizzate alla crescita e allo sviluppo. Anche attraverso l’attività che sarà svolta dall’apposito gruppo di lavoro già costituito e insediatosi nei giorni scorsi, che ho il compito di coordinare, verranno di volta in volta approfondite e declinate idee progettuali che potranno prevedere il coinvolgimento di ulteriori stakeholder, comprese le aziende del settore».

Cremona Food Lab rientra nel piano di “Interventi Emblematici” di Fondazione Cariplo sul territorio di Cremona: un insieme di progetti e iniziative per le quali l’ente ha stanziato 7 milioni di euro.

Gli interventi coprono gli ambiti dell’ambiente, dell’arte, della cultura, della ricerca scientifica e tecnologica e dei servizi alla persona. Il costo complessivo del progetto ammonta a 2.541.986 euro, mentre il contributo richiesto a Fondazione Cariplo è di 1.800.000 euro.

Martina Pugno

 

Ottobre 2016

Articoli Correlati

Festival di Lecco
Appuntamento dal 13 al 15 settembre nella città dei Promessi Sposi, tra lago, montagna,...
Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
13 - 15 settembre: il Festival della Sostenibilità e dell'Ambiente sbarca a Lecco
Dal 13 al 15 settembre si terrà a Lecco la prima edizione del Festival della...
Vitamine, sali minerali, acqua e fibre per una tintarella perfetta (e sicura)
Negli alimenti estivi tutti gli ingredienti per godersi il sole senza problemi Il sole ha...