feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Agretti

Agretti

Dal sapone alla tavola 

Gli agretti, o barba dei frati, sono i germogli - disponibili solo ad aprile e maggio - della “Salsola Soda”, pianta originaria del sud del Mediterraneo. In Italia sono conosciuti con molti nomi: in Romagna vengono chiamati “lischi” o “liscari”, in Umbria “riscoli” e nelle Marche “rospici” o “arescani “.

Si tratta di una pianta che cresce in suoli ricchi di sale, che le permettono di accumulare grandi quantità di carbonato di sodio (soda), che tempo fa veniva estratto per produrre vetri e saponi. L'introduzione, agli inizi dell'Ottocento, di nuovi e più convenienti processi di produzione della soda, mise fine al suo utilizzo industriale.

Può essere consumata sia cruda che cotta e ha un sapore acidulo molto apprezzato dai consumatori.  

 

Verdura di stagione maggio: Aglio, carciofi, asparagi, bietole, carote, cicoria, catalogna

 

Pesto di agretti crudi

Ingredienti 

• 550gr agretti

• 200gr pinoli

• Olio evo 

• Parmigiano grattugiato q.b. 

• Sale un pizzico

• Aglio 2 spicchi

 

Preparazione 

Prendete un mortaio e iniziate a triturare i pinoli: una volta ridotti in polvere aggiungere l’aglio privato dell’anima, poi gli agretti e continuare a pestare. Aggiungere l’olio evo a filo, un po’ alla volta.

Quando si sarà formata una crema aggiustare di sale e pepe ed aggiungere una bella manciata di parmigiano.

 

Maggio 2019

Articoli Correlati

Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...
Adelante, con juicio
Mobilità in transizione… ecologica. Accelerare le soluzioni, per rallentare i ritmi...
Mare chiama terra. È tempo di invertire la rotta
Riportare i mari europei a un buono stato ambientale: obiettivo mancato. L'allarme dell'...
Tavoli e piante in Piazza Vecchia come simbolo di rinascita
Torna anche quest'anno a Bergamo “I Maestri del Paesaggio”. Nell'incontro tra natura e...