feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Vita per la Vita. Un cuore di latta

Riciclo creativo

Monumenti fatti di lattine per festeggiare i trent’anni dell’associazione sportiva bresciana

Ha compiuto trent’anni l’associazione sportiva Vita per la Vita, da sempre al fianco di CIAL (Consorzio nazionale per il riciclo dell’alluminio) per la promozione e lo sviluppo della raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio.

Il 2 giugno si è tenuto a Coccaglio, nella provincia di Brescia, un evento celebrativo, che ha riunito tutta la comunità locale e i principali partner istituzionali e privati.

La giornata è stata un’occasione per festeggiare la riuscita di importanti progetti di pubblica utilità e assistenza, la cui realizzazione è stata resa possibile dalla continuativa raccolta di lattine per bevande effettuata dall’associazione.

A titolo d’esempio, si pensi alla Casa della Solidarietà, sede dell’evento del 2 giugno dove hanno trovato la loro collocazione alcuni monumenti realizzati in alluminio riciclato: accanto alle riproduzioni dell’Albero della Solidarietà, del Campanile di San Marco, della Vecchia Pieve di Coccaglio, all’auto della Formula 1, alla Moka e alla Biciclettona, anche un cuore gigante.

«Da sempre l’associazione si è contraddistinta per la realizzazione di tali opere - ricorda il Presidente dell’associazione, Lino Lovo -. Abbiamo dato vita a straordinarie riproduzioni su scala di molti tra i più belli e visitati monumenti e chiese del nostro Paese, alcuni dei quali diventati dei veri e propri Guinness, come la Basilica di San Pietro e quella di Sant’Antonio di Padova, del Colosseo e dell’Arena di Verona».

Il successo di Vita per la Vita è diventato un modello di riferimento anche per CIAL, che nel 2003 ha lanciato il progetto Raccolta solidale, che dà la possibilità ad associazioni, onlus e cooperative sociali di autofinanziarsi con la raccolta differenziata degli imballaggi in alluminio, promuovendo allo stesso tempo un risvolto di sostenibilità ambientale rivolto alla cittadinanza e soprattutto alle scuole.

Visitati i monumenti di latta, l’evento è proseguito con le testimonianze dei partner e dei protagonisti dell’associazione, alla presenza delle istituzioni locali e dei cittadini.

Tra i riconoscimenti assegnati, quello alle scuole primarie di Coccaglio, che con la borsa di studio Valerio Bernardi hanno realizzato lavori eccellenti con materiale di riciclo. I monumenti in lattina installati a Coccaglio resteranno visitabili fino a ottobre.

Laura Spataro

Luglio 2017

Articoli Correlati

Sette anni in sette giorni
Novembre 2017, bene. Ci guardiamo indietro e… sette anni, sono passati già sette anni e...
Abbigliamento sostenibile. Vestirsi per filo e per sogno
A Paladina la fiera del tessile biologico, ecologico e solidale Domenica 22 ottobre...
Autunno, tempo di castagne
Sul lago di Como un “maxi castagneto” da 220 ettari L’autunno è arrivato e insieme all’...
Il grande sentiero
Montagna, viaggi, avventure e ambiente nella rassegna cinematografica di Lab80 Nona...