feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Un bando di 500 mila euro per il futuro degli under 30 bergamaschi

Un bando di 500 mila euro per il futuro degli under 30 bergamaschi

Il 2 aprile l’apertura delle iscrizioni online per candidarsi a “Orientamento Formazione Lavoro” di Fondazione Istituti Educativi

“Orientamento Formazione Lavoro” è il bando lanciato da Fondazione Istituti Educativi di Bergamo dedicato ai giovani che hanno difficoltà a trovare la propria strada nel mondo della studio o in quello del lavoro, un fenomeno che risulta ancora più amplificato nel panorama contemporaneo in continua evoluzione. Nella provincia di Bergamo sono infatti 9.000 i giovani tra i 15 e i 29 anni in cerca di occupazione, un numero al quale si aggiungono altri 93 mila inattivi.

Proprio a questa fascia della popolazione bergamasca si rivolge il progetto di “Orientamento Formazione Lavoro” che da martedì 2 aprile, giorno di apertura delle candidature online, avrà l’obiettivo di sostenere e indirizzare non solo gli under 30 nella complicata scelta del futuro scolastico o lavorativo, ma anche persone disoccupate, inoccupate e i NEET (acronimo inglese che indica quelle persone non impegnate nello studio, né nel lavoro né nella formazione). Il bando, dal valore di 500 mila euro, servirà per cofinanziare progetti nel campo dell’accompagnamento al lavoro, del supporto a formatori e orientatori in ambito sia scolastico sia aziendale, della formazione, dell’inchiesta e dell’analisi su scala territoriale.

I progetti che potranno essere finanziati dovranno avere una durata minima di 18 mesi e potranno ricevere un contributo fino al 70% del budget complessivo dei costi ammissibili, sino a un massimo di 100 mila euro per progetto. In questa sua opera di sostegno, Fondazione Istituti Educativi di Bergamo verrà supportata da una serie di realtà del territorio impegnate quotidianamente nel campo dell’orientamento, della formazione e del lavoro.

«Con il bando “Orientamento Formazione Lavoro” segniamo un nuovo corso della Fondazione e ne reinterpretiamo la missione originaria rivolta alla tutela delle marginalità - ha sottolineato Luigi Sorzi, Presidente della Fondazione Istituti Educativi di Bergamo -. Lo facciamo supportando i più giovani, una generazione che in questi anni di crisi ha sofferto molto e che tutt’ora continua a mostrare non poche difficoltà. Per questo, abbiamo deciso rimettere al centro la formazione, riconoscendo in essa uno strumento fondamentale per la costruzione del futuro».

Aprile 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Le allergie primaverili. Un problema diffuso
Consigli su come affrontarle con gli antistaminici Sono davvero molte le persone che...
Fragola
Il frutto privilegiato del Re Nella Francia del 1700 Luigi XIV ne ordinò la coltivazione...
Crescione
La pianta spontanea Già dai tempi dei romani il Crescione era considerato un toccasana...