feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Sostenibilità al femminile: dagli assorbenti tradizionali a quelli lavabili

Fra gli argomenti più discussi e dibattuti negli ultimi tempi troviamo la sostenibilità ambientale. Oramai è palese ai più che il nostro pianeta non può reggere i ritmi attuali, e lo sta comunicando chiaramente, lanciando segnali preoccupanti come i cambiamenti climatici e l'aumento delle temperature terrestri. Ogni cittadino deve dunque fare la propria parte, e anche le donne possono incidere in positivo, abbandonando ad esempio gli assorbenti tradizionali e sostituendoli con quelli lavabili. Si tratta di un tema che, per via della sua importanza, richiede un approfondimento.

L'impatto ambientale degli assorbenti e l'opzione lavabile

Gli assorbenti e gli altri prodotti di questo tipo sono una parte necessaria della vita di molte donne, alla quale non è possibile rinunciare. Tuttavia, questi articoli possono avere un impatto ambientale significativo, dato che spesso contengono anche componenti in plastica, che possono impiegare migliaia di anni per decomporsi naturalmente nell'ambiente. 

Inoltre, è importante seguire le norme di smaltimento di tali oggetti, in quanto gli assorbenti e i tamponi usati devono essere smaltiti in discarica, dove occupano spazio prezioso, aumentando la quantità di rifiuti. Fortunatamente esiste un'alternativa più ecologica: gli assorbenti lavabili. Questi prodotti sono realizzati con materiali naturali come la lana o il cotone biologico, quindi sono anche più comodi rispetto a quelli tradizionali. Possono essere lavati e riutilizzati più volte, eliminando la necessità di utilizzare gli assorbenti usa e getta, e il pianeta ovviamente ne trarrà enormi benefici. Va poi detto che, gli assorbenti lavabili, non contengono sostanze chimiche o dannose, di conseguenza vanno incontro anche alla salute delle donne che li utilizzano. Ciò spiega perché negli ultimi tempi quest’alternativa si è diffusa così tanto, anche in Italia.

I rischi degli assorbenti tradizionali per la salute della donna

Da un lato gli assorbenti tradizionali gravano sulle condizioni del pianeta, ma dall'altro possono causare problemi di salute anche alle donne. Questo per via del fatto che molti di questi prodotti contengono cloro, diossina e altre sostanze sbiancanti nocive. Queste sostanze possono infatti generare sottoprodotti cancerogeni che vengono facilmente assorbiti dall'organismo attraverso le mucose.

Inoltre, gli assorbenti tradizionali possono causare anche alcuni problemi cutanei, come ad esempio il prurito intimo, descritto nelle sue varie forme all'interno di alcune pagine online dedicate. Per questo motivo, la sostituzione con l’alternativa lavabile potrebbe rappresentare una soluzione valida per proteggere la pelle da eventuali fastidi, e per mettersi al riparo da altri problemi ben più gravi, come confermato da alcune ricerche scientifiche. In conclusione, gli assorbenti lavabili hanno soltanto vantaggi: riducono la quantità di spazzatura in discarica, non impattano sulla salute delle donne, non provocano irritazioni e sono anche molto più comodi da indossare. Va anche detto che si tratta di prodotti tutto sommato economici, che hanno un elevato potere assorbente, ed evitano qualsiasi fuoriuscita, per via dello strato esterno realizzato in PUL (poliestere).

 
Giugno 2022

Articoli Correlati

Dieta sana, sport e poco stress: ecco la ricetta per un sistema immunitario sempre al top...
Una dorata primizia estiva Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, l’albicocca è una...
Un ortaggio ipocalorico e ricco di nutrienti Ortaggio dal gusto unico e deciso, la rucola...
Un luogo unico dove uomini e natura si incontrano da secoli La sfida di un turismo green...