feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Siti contaminati e bonifiche. A Brescia la decima edizione del convegno dedicato

Siti contaminati e bonifiche. A Brescia la decima edizione del convegno dedicato

Il “SiCon - Siti Contaminati” si è svolto in città dal 12 al 14 febbraio Affluenza da tutta Italia per un tema ambientale di grande impatto

Sono il risanamento e la messa in sicurezza dei siti contaminati a scala industriale i temi portanti di “SiCon – Siti Contaminati”, il workshop tecnico dedicato agli operatori del settore nel campo delle bonifiche giunto nel 2019 alla sua decima edizione. 

Svoltosi dal 12 al 14 febbraio presso la facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Brescia, il ciclo di incontri ha avuto quest'anno focus specifico sulle esperienze negli interventi di risanamento, configurandosi ancora una volta come un'occasione di confronto e di analisi su un settore delicato e in continua evoluzione.

Organizzato dai gruppi di Ingegneria Sanitaria-Ambientale dell'Università degli Studi di Brescia, l'Università degli Studi di Catania e la Sapienza-Università di Roma, in collaborazione con l’ANDIS (Associazione Nazionale di Ingegneria Sanitaria-Ambientale) e il GITISA (Gruppo Italiano di Ingegneria Sanitaria-Ambientale), il SiCon ha visto l'alternarsi di oltre 50 relatori nel corso delle tre giornate di appuntamenti e una partecipazione dall'intero territorio nazionale. 

Obiettivo primo del workshop è mettere a disposizione dei partecipanti un ampio quadro di quanto è stato a oggi realizzato nel campo delle bonifiche con specifico risalto agli aspetti tecnico-operativi. Accanto a sessioni introduttive sullo stato delle attività di bonifica in Italia e a quelle dedicate alle bonifiche di aree pubbliche nel territorio bresciano, un'intera seduta è stata dedicata alla caratterizzazione e all'analisi di rischio, mentre durante una sessione speciale sull’approccio integrato urbanistico-ambientale alla bonifica sono stati presentati e discussi i risultati del Gruppo di Lavoro “Bonifica di siti contaminati” dell’Università degli Studi di Brescia (quest'ultima sessione ha visto la collaborazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Brescia, dell’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Brescia e del Centro Provinciale Studi Urbanistici di Brescia).

Giovedì 14 febbraio è stata infine organizzata una visita tecnica presso gli interventi di bonifica e messa in sicurezza in corso nel SIN Brescia-Caffaro.

L'intero appuntamento del “SiCon – Siti Contaminati” 2019 è stato patrocinato dal Comune di Brescia e dalla Provincia di Brescia.

Marzo 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Speciale Donne
Femminismi della porta accanto Battagliere o riservate, mamme o childfree, dedite agli...
Femminismi della porta accanto
Battagliere o riservate, mamme o childfree, dedite agli ultimi o ai propri sogni. In...
Drone
Un innovativo procedimento di mappatura ha permesso di identificare. 570 coperture in...