feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

La nuova BiGi: pronti, partenza, via

La nuova BiGi: pronti, partenza, via

Riattivato a Bergamo il servizio di bike sharing. Per tutti, 24 ore su 24 e sempre più smart

Atb Mobilità ha comunicato che dal 31 luglio 2015 è stato riattivato il servizio “La BiGi”, il bike sharing della città di Bergamo, sospeso dal 13 luglio 2015 per l’aggiornamento di tutto il sistema.

Tante le novità -a partire dalla possibilità di usare “La BiGi” 24 ore su 24, a differenza del precedente servizio attivo dalle 6 alle 23- che ne hanno reso la fruizione ancora più semplice, flessibile e innovativa.

Più smart per esempio la riconsegna della bicicletta grazie al nuovo sistema di aggancio rapido senza utilizzo della nuova tessera, inviata da Atb direttamente a casa degli abbonati e che sostituisce la precedente: solo al prelievo, infatti, l’utente è tenuto a passare la card sulla colonnina, mentre al ritiro il sistema riconosce utente e mezzo, calcolando direttamente il tempo di utilizzo e gli eventuali costi a scalare.

Il nuovo servizio non prevede più l’utilizzo del lucchetto per le chiusure manuali e le biciclette devono essere sempre riconsegnate alle colonnine delle ciclostazioni. Quanto ai lucchetti già in dotazione agli abbonati, non vanno restituiti ad Atb.

Sul fronte degli abbonamenti, “La BiGi” diventa sempre più conveniente con l’aggiunta di due nuove tariffe speciali dedicate a chi utilizza il servizio con prelievi di breve durata nel corso della giornata. Nascono infatti “4forYOU”, 4 ore al costo di 4 euro e “1forYOU”, 1 ora al costo di 2 euro, valide nell’arco di 24 ore dall’attivazione. Inoltre, per utilizzare il servizio con “4forYOU” e “1forYOU” non è necessario possedere la tessera “La BiGi”, ma è sufficiente la nuova applicazione “Bicincittà”, gratuita e disponibile per iOS e Android e a breve anche in lingua inglese, per avvicinare il servizio ai turisti stranieri.

Da ora, con pochi semplici passi la bicicletta è a disposizione di tutti: basta inserire il numero della colonnina da cui si desidera prelevare “La BiGi”, selezionare la tariffa scelta e pagare con carta di credito.

L’applicazione informa in tempo reale sulle disponibilità di ogni ciclostazione, geolocalizza la posizione e rende disponibile la bicicletta. Sul fronte tariffario, rimangono invariati i prezzi degli abbonamenti annuali -al costo di 25 euro, comprensivo di 5 euro di ricarica- mentre aumenta da 45 minuti a un’ora la gratuità del servizio.

Gli acquisti e i rinnovi degli abbonamenti annuali possono essere effettuati presso l’Atb Point di Largo Porta Nuova 16, aperto tutti i giorni dalle 7.20 alle 19.15 o direttamente online, sul sito www.bicincitta.com.

“La BiGi”, inaugurata il 17 maggio 2009 con 15 ciclostazioni e 120 biciclette, crescerà nei prossimi mesi con l’attivazione di due nuove postazioni a Bianzana e San Fermo, strategiche per la possibilità di interscambio con tram e autobus, e arriverà a contare 21 stazioni, 261 cicloposteggi per un totale di 150 biciclette a disposizione dei circa 1000 abbonati attivi.

Valeria Cattaneo

Settembre 2015

Articoli Correlati

Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...
Adelante, con juicio
Mobilità in transizione… ecologica. Accelerare le soluzioni, per rallentare i ritmi...
Mare chiama terra. È tempo di invertire la rotta
Riportare i mari europei a un buono stato ambientale: obiettivo mancato. L'allarme dell'...
Tavoli e piante in Piazza Vecchia come simbolo di rinascita
Torna anche quest'anno a Bergamo “I Maestri del Paesaggio”. Nell'incontro tra natura e...