feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Gli animali: amici da rispettare

Il Comune di Bergamo in prima linea con una campagna di sensibilizzazione contro il maltrattamento

Il Comune di Bergamo in prima linea con una campagna di sensibilizzazione contro il maltrattamento

Il rispetto per gli animali, siano essi domestici o selvatici, è un aspetto della società che non dovrebbe mai essere messo in secondo piano.

Tuttavia, si registrano troppo spesso casi di poca cura verso le specie che decidiamo di adottare, fino a situazioni che sfociano in episodi di vero e proprio maltrattamento. Per educare i cittadini a un corretto comportamento sul tema, il Comune di Bergamo ha adottato da qualche mese un nuovo Regolamento che fornisce alcune indicazioni sul comportamento più adeguato nel rispetto delle esigenze e del benessere dei nostri fedeli compagni di avventure. Uno degli aspetti fondamentali nel portare avanti battaglie di sensibilizzazione come questa, è senza dubbio la comunicazione: ovvero trovare un modo efficace per arrivare alle persone.

In questo senso, si è deciso di adottare diverse soluzioni, come la manifestazione visiva del problema attraverso l’utilizzo di locandine retroilluminate che sono state posizionate in 60 pensiline Atb sparse per il centro cittadino, in particolar modo nelle pensiline smart aggiornate dopo l’arrivo della nuova Linea C. Altro mezzo divulgativo è un opuscolo illustrativo dedicato alla campagna che è stato distribuito in tutti gli ambulatori veterinari di Bergamo.

Cosa fare e cosa non fare

Questo progetto è stato portato avanti assieme alle molte associazioni ambientaliste che si occupano della difesa e della tutela degli animali sul territorio, le quali hanno collaborato per fornire spiegazioni sui punti chiave nella gestione e nel rispetto delle esigenze degli animali. Tra le dieci cose da fare ci sono consigli che possono sembrare semplici, ma che sono invece importantissimi, come il fatto di assicurare all’animale cibo di qualità, acqua fresca, spazio pulito e movimento adeguato; favorire la socializzazione dell’animale con i suoi simili o ancora iscriverlo all’anagrafe canina o felina, in caso di animali domestici di questo tipo, e farlo visitare periodicamente.

Dall’altra parte, si sottolineano anche i comportamenti da evitare assolutamente come l’utilizzo del collare a strozzo e il fatto di legare l’animale con catene o corde.

Evitare anche di tenere gli animali vicino a fonti di rumore o emissioni di altro genere. Soddisfatto l’assessore all’Ambiente del comune di Bergamo Leyla Ciagà: “Obiettivo della campagna è sottolineare il fatto che gli animali, siano essi selvatici o domestici, sono esseri senzienti come le persone e soffrono se vengono maltrattati. Per questo, tutti gli atteggiamenti di maltrattamento sono considerati un reato e ogni cittadino è caldamente invitato a segnalare casi di violazioni e comportamenti scorretti al Servizio Ecologia dell’Assessorato all’Ambiente o al Garante per la tutela dei diritti degli animali, che ha anche una pagina Facebook dedicata”.

Il regolamento può essere scaricato all’indirizzo www.comune.bergamo.it e riporta le informazioni e i consigli per una corretta condotta nei confronti degli animali.

Gianluca Zanardi

 

 

Aprile 2018

Articoli Correlati

Banana
Non solo l’unico frutto dell’amor… Bacca della famiglia delle Musaceae, questo frutto è...
Ravanello
L’importanza delle radici Non sono chiare le esatte origini e non sono univoci i pareri...
Peter Pan
Il bambino (dentro ognuno di noi) che voleva vincere il tempo Se doveste chiedermi dove...
Cure ricostituenti
Ripristinare il corretto funzionamento dell’organismo L’organismo umano è una macchina...