feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Cremona vicina all’obiettivo. Raccolta differenziata al 70%

cremona dall'alto

Parte a ottobre la raccolta porta a porta anche nel centro storico

La città di Cremona sta dimostrando sempre più di avere un’anima green; una delle ultime conquiste dell’amministrazione è stata il raggiungimento del 63% di raccolta differenziata su base cittadina, un livello ormai vicinissimo al 65% previsto da normativa.

Ma i cittadini cremonesi puntano ancora più in alto: l’omogeneizzazione del sistema della raccolta rifiuti grazie al quale si è raggiunto un simile traguardo verrà esteso dai quartieri esterni al centro storico, dove sarà attivato il porta a porta a partire dal primo ottobre.

Come illustrato dall’assessore Alessia Manfredini durante l’ultima riunione dell’Osservatorio Rifiuti, tenutasi il 28 settembre, le zone interessate dall’ultimo ampliamento saranno divise in due aree: la prima composta da Duomo, Cadore, Giordano e Bissolati; la seconda da Trento Trieste, Campi, S. Abbondio e S. Michele.

La speranza è di ottenere un risultato che non deluda l’obiettivo iniziale del 70% e, visti i dati raccolti finora, non sembra essere un risultato troppo pretenzioso, anzi.

Numerose le iniziative effettuate dal Comune affinché il servizio funzioni al meglio, così come già avvenuto questa estate per i primi quartieri coinvolti; si è da poco conclusa la distribuzione capillare dei kit con i contenitori dedicati ai vari tipi di materiale di scarto, ma non solo: ai cittadini sono stati anche consegnati una guida per la corretta raccolta differenziata e il calendario con giorni e orari di raccolta.

Coinvolti nell’educazione alla civile raccolta dei rifiuti anche i bambini, per i quali numerosi insegnanti hanno tenuto lezioni specifiche, dopo aver seguito un corso di formazione tenuto da esperti, i quali hanno illustrato il ciclo che parte dalla produzione del bene fino al suo consumo e smaltimento.

La comunicazione con i cittadini e la trasmissione di un’informazione il più possibile puntuale e corretta sono stati elementi fondamentali per il raggiungimento di risultati tanto positivi: una vera e propria campagna mediatica ha supportato il progetto, attraverso il sito dedicato www.ioamocremona.it e l’app per smartphone “rifiutiAMO”, oltre che alla distribuzione di quasi 9000 flyer informativi.

La sensibilizzazione dei cremonesi, il loro impegno e senso di responsabilità hanno consentito alla raccolta differenziata, che a giugno era pari al 54%, di aumentare del 9% in soli tre mesi.

La positiva accoglienza da parte di tutta la comunità della nuova gestione dei rifiuti descrive una società attenta all’ambiente, intenzionata a investire con impegno sul proprio futuro, producendo meno immondizia ed eliminando i cassonetti dalle strade; una comunità, questo è l’auspicio, che diventi un modello da emulare per tutte le altre città italiane.

 

Laura Spataro

 

 

Festa del torrone in anteprima a Cremona il 24 e 25 ottobre

Parallelamente all’evento Expo2015 in Lombardia si tengono fiere che vedono cibo e alimentazione co-me protagonisti. Un esempio è quello offerto dalla città di Cremona dove, il 24 e 25 ottobre, si svolgerà un’anteprima dell’annuale Festa del Torrone, che avrà luogo quest’anno dal 21 al 29 novembre.

Cremona raddoppia gli appuntamenti con i dolciumi, in particolare con il protagonista indiscusso, il torrone, nelle sue molteplici varianti. Si tratta di una duplice occasione, promossa dal Comune, dalla Provincia e dalla Camera di Commercio di Cremona, per promuovere il dolce della tradizione, molto apprezzato da italiani e non.

Il fatto che l’anteprima ricada nel calendario di Expo valorizza ulteriormente l’evento nell’ambito del progetto Cremona Food Lab, che celebra il binomio Gusto & Futuro.

Ottobre 2015

Articoli Correlati

Elezioni nazionali
L'Italia si prepara al primo voto con il Rosatellum Urne aperte domenica 4 marzo, dalle...
Pera
Un dono divino per la memoria Il pero, originario delle zone temperate del vecchio mondo...
Sformati di cicoria con crema di fave
L'alleata della depurazione viene dai prati Un tempo si diceva “pane e cicoria” per...
Il libro di Emanuela Scarpellini
Un libro ci svela come vivevano gli italiani del passato a partire dalla tavola Per uno...