feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

CiboVicino: da Nembro verso un’agricoltura sostenibile

CiboVicino: da Nembro verso un’agricoltura sostenibile

Torna il 17 settembre la VIIª edizione della Fiera del consumo consapevole

Stimolare una maggiore consapevolezza nei consumatori, perché abbiano un ruolo attivo nella scelta di prodotti più compatibili con uno stile di vita sostenibile e con l’ambiente, promuovere il consumo di cibi locali e biologici, offrire opportunità di incontro tra produttori e consumatori, privilegiando la filiera corta.

Questi sono i temi che danno forma -da sempre- a Cibovicino, la Fiera del consumo consapevole organizzata a Nembro (Bg) dalla Cooperativa Gherim e realizzata in stretta collaborazione con il Gas Nembro (Gruppo di Acquisto Solidale), l’Amministrazione Comunale e l’Associazione Delesco Nembro.

Temi focali di questa settima edizione particolarmente importante - considerando l’avvicinarsi del G7 Agricolo che avrà sede a Bergamo il 14 e 15 ottobre - saranno lo spreco alimentare e il diritto universale al cibo.

Il 14 settembre alle 21 presso l’auditorium Modernissimo di Nembro si terrà il lancio ufficiale dell’evento proiezione di cortometraggi e docu-film sullo spreco alimentare.

Il programma

Domenica 17 settembre sarà un’intera giornata dedicata ai temi della manifestazione: dalla mattina a Nembro presso Piazza della Libertà (di fronte al comune) saranno aperti stand con prodotti locali, piccoli negozi del centro storico e la bancarella del riciclo, un’occasione per dare una seconda vita a oggetti di uso quotidiano che non si utilizzano più.

Seguiranno laboratori per bambini e ragazzi, perché non si è mai troppo giovani per imparare quanto sia importante non sprecare cibo.

Alle 10.30 appuntamento con la tavola rotonda “L’agricoltura verso il G7 di Bergamo”, alla quale prenderanno parola Matteo Rossi, presidente della Provincia di Bergamo, Andrea Di Stefano, Direttore della rivista Valori, Giangi Milesi, presidente del Cesvi e Vincenzo Vizioli, presidente nazionale AIAB; a moderare, Diego Moratti, direttore di infoSOStenibile.

Per il pranzo (previa prenotazione c/o Gherim: 035 4127207 - info@gherim.it), si potranno assaggiare i prodotti del Bio-distretto e del commercio equo solidale. Al via, dalle 15.00, il convegno “Lotta allo spreco alimentare e diritto al cibo”, tema ispirato alla Sharing Economy.

Cos’è l’economia circolare e quali benefici può portare? Ce lo spiegheranno Roberto Brioschi, autore del libro “L’agricoltura è sociale”, un delegato di Federconsumatori Bergamo e un rappresentante dell’associazione Mt 25.

Coordina Davide Arcidiacono, docente di Sociologia dei consumi. Infine, dalle ore 16.30, chi desiderasse approfondire il tema della sana nutrizione potrà approfittare dell’incontro con Rossana Madaschi, Dietista e Docente di Scienza dell’Alimentazione.

Durante la giornata, presso lo stand del Bio-distretto sociale si terranno dibattiti e una mostra itinerante sull’agricoltura biologica sociale. L’intento della manifestazione è di far giungere una voce critica entrando nel merito dei temi relativi al grande evento del G7 di Bergamo, facendosi interprete della battaglia per un’agricoltura sostenibile, per la lotta contro la fame, lo spreco alimentare e il diritto al cibo sano per tutti.

Settembre 2017

Articoli Correlati

Sette anni in sette giorni
Novembre 2017, bene. Ci guardiamo indietro e… sette anni, sono passati già sette anni e...
Abbigliamento sostenibile. Vestirsi per filo e per sogno
A Paladina la fiera del tessile biologico, ecologico e solidale Domenica 22 ottobre...
Autunno, tempo di castagne
Sul lago di Como un “maxi castagneto” da 220 ettari L’autunno è arrivato e insieme all’...
Il grande sentiero
Montagna, viaggi, avventure e ambiente nella rassegna cinematografica di Lab80 Nona...