feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Cauto ed Elnòs Shopping in campo per l'educazione ambientale

Cauto ed Elnòs Shopping in campo per l'educazione ambientale

 

Il progetto della rete di cooperative sociali e del centro commerciale bresciano: per il 2020 iniziative e attività dedicate alla sensibilizzazione

Non solo collaborazioni saltuarie e puntuali ma una vera e propria sinergia annuale dedicata all'educazione ambientale di grandi e piccini: è il nuovo progetto lanciato dalla Rete di Cooperative sociali Cauto di Brescia e da Elnòs Shopping durante la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2019, che si svilupperà per otto mesi con diverse tipologie di interventi, dai laboratori agli allestimenti speciali, dall'Escape Room a tema ambientale fino all'inaugurazione di un temporary shop dedicati all'economia circolare.

Con un obiettivo chiaro: portare all'attenzione di tutti la questione ambientale, e farlo grazie alla collaborazione di stakeholder molto diversi tra loro – una rete di cooperative sociali e il più grande centro commerciale della provincia di Brescia – ma orientati verso il medesimo risultato comune, per reinventare in chiave educativa e ambientale l’intrattenimento e il tempo libero fruibile da tutti negli spazi commerciali.

Il centro commerciale e la rete sociale 

«Teniamo in particolar modo a questa iniziativa che si protrarrà per i prossimi mesi nel nostro Centro – ha sottolineato Giovanni Umberto Marzini, direttore di Elnòs Shopping –, nata non come una proposta di attività di promozione standard, ma come un vero e proprio progetto a quattro mani in sinergia con le tipicità del territorio per il territorio stesso, sposando l’obiettivo del bene comune perseguito dalla Cooperativa Cauto, insieme all’attenzione per l’ambiente». Un valore rimarcato anche da Cauto: «Non si tratta di una collaborazione estemporanea, ma di un vero e proprio intervento strutturale sul tema ambientale – ha spiegato il direttore generale della rete Michele Pasinetti - che si pone come obiettivo di generare un impatto sul territorio che abitiamo».

Si parte quindi a dicembre, con un allestimento speciale di alberi di Natale con materiali di riciclo durante il quale genitori e bambini potranno creare il loro biglietto di auguri (7-8 e 14-15 dicembre), per poi proseguire il 18-19 gennaio 2020 con “Energira – Energia in movimento”, installazioni interattive a tema risparmio energetico domestico. A febbraio, invece, sono previsti laboratori creativi per gli abiti di carnevale con materiali di recupero, mentre nei mesi successivi famiglie e bambini avranno modo di vedere mostre artistiche con plastiche recuperate dal mare, provare uno speciale luna park tematico, cimentarsi con una Escape Room a tema ambientale oppure andare a fare shopping nel temporary shop di Spigolandia, il negozio dell'usato di Cauto.

 

Ùs da le as 

Alcuni appuntamenti di dicembre e gennaio della XIIIª rassegna del teatro dialettale bresciano 

Domenica 22 Dicembre ore 16.00

  • Teatro della parrocchia di San Giovanni Evangelista. I Canti della Stella nel bresciano «Anteprima de La Dodicesima Notte» . Attore: Ferruccio Filippazzi conduce Walter Spelgatti
  • El sàbot nóm a teatro, Teatro Parrocchia "Cristo Re" 

Sabato 4 Gennaio ore 20.45/ Domenica 5 Gennaio ore 15.45 

  • Compagnia "I Amici de Casai" di Torbole Casaglia (BS), «I caài de la bisnona» di Velise Bonfante, regia di Livia Cherubini

Sabato 11 Gennaio ore 20.45 / Domenica 12 Gennaio ore 15.45

  • Compagnia "I roncaì de San Vigilio" - Concesio (BS), «I l'ha scötömàt Pinocchio» scritta e diretta da Inia Belleri

Sabato 18 Gennaio ore 20.45 / Domenica 19 Gennaio ore 15.45

  • Compagnia "La Pieve" di Erbusco (BS), «Regalo di nozze» di Valerio di Piramo, regia di Daniele Magri

 

Auguri al Teatro Telaio: da 40 anni racconta la cultura bresciana

La prima rappresentazione a essere portata in scena fu “Il Piccolo Principe”, l'8 dicembre 1979, sotto la guida del direttore artistico della cooperativa Angelo Pennacchio: da allora il Teatro Telaio di Brescia ne ha fatta di strada e proprio nel 2019 ha compiuto i suoi primi 40 anni di attività, sempre all'insegna dell'arte e della cultura. 

Per celebrare la ricorrenza, dal 22 al 24 novembre 2019 ha messo in campo una programmazione speciale, tutta dedicata a questo importante compleanno. Tra piazzetta Bruno Boni e il Teatro Sociale nel corso dei tre giorni si sono quindi alternate visite teatralizzate, manifestazioni e – ovviamente - spettacoli. 

Nel corso della sua storia, il Telaio si è caratterizzato per le numerose produzioni dedicate soprattutto al pubblico più giovane, grazie a una capillare attività didattica e laboratoriale per la scuola. Associazione culturale prima e cooperativa poi, il Teatro Telaio dagli inizi degli anni ’90 si rivolge quindi a un pubblico prevalentemente composto da bambini, ragazzi e famiglie: proprio in virtù di questa scelta, la compagnia predilige gli aspetti poetici del teatro a discapito di quelli semplicemente comici, al fine di produrre spettacoli e rappresentazioni di qualità che puntino diritti al cuore e alla sfera delle emozioni.

Nel corso degli anni, il Teatro Telaio ha iniziato collaborazioni artistiche con giovani talenti e con nomi noti della scena bresciana e nazionale e ospitato compagnie internazionali come i peruviani Cuatrotablas e Mario Delgado Vasquez, l’Odin Teatret, il Roy Hart Theatre, il Teatro Tascabile di Bergamo, Els Comediants, il Teatro Potlach, l’OutOff, il Teatro della Valdoca, i Dervisci di Konia. La programmazione delle Storie in Famiglia 2019-2020 del Teatro Telaio continuerà anche per tutto il periodo invernale in varie location della città e della provincia bresciana. 

Il calendario degli appuntamenti è disponibile su: http://storiestoriestorie.teatrotelaio.it

 

 

Dicembre 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Aglio
Il grande curatore L’aglio è tra gli ingredienti dalle proprietà curative più forti e...
Screpolature da freddo. Un fastidio che si può prevenire
Tagli e secchezza sulle labbra e sulle mani possono rendere l'inverno difficile da...
Australia in fiamme. La “Chernobyl della crisi climatica”
La terra dei canguri messa in ginocchio dai roghi. Ma la politica continua a scegliere il...