feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Capitali europee della Cultura 2017: Pafos (Cipro)

Cipro

In Medio Oriente per collegare continenti e aprire la strada a tradizioni diverse

Pafos (Cipro) è Capitale Europea della Cultura 2017, insieme alla danese Aarhus. Il presidente di Pafos2017 Christos G. Patsalides ha presentato il progetto dichiarando: «Il 2017 sarà un anno eccezionale per Pafos, per Cipro e per tutte le parti coinvolte nella grande celebrazione.

Pafos2017 sarà presente ovunque nella città come motore creativo di una narrativa eclettica e culturale basata sui temi di Mito & Religione, Viaggiatori del Mondo e Scenari del Futuro».

Pafos inaugurerà il suo anno culturale con l’intenzione di sviluppare un programma forte basato su 140 progetti declinati in multi-spettacoli ed eventi culturali incentrati sul concetto di Open Air Factory – Fabbrica all’Aria Aperta - e il motto “Collegare Continenti, Mediare Culture”.

La popolazione e le istituzioni locali, oltre a essere riconoscenti per avere l’opportunità di valorizzare il proprio patrimonio storico, nutrono grandi speranze sulla riuscita di un progetto che mira a ricostruire un mercato turistico e culturale in grado di raccontare l’anima europea, tanto quanto quella mediorientale.

Il programma ha un sapore europeo davvero inclusivo, si tratta di una manifestazione che legherà molte città a Pafos, tra cui Aarhus principalmente: i temi dei conflitti, dei migranti, della xenofobia e dell’integrazione sono il collante di tutta l’iniziativa.

Ci sarà da divertirsi anche a scuola, visto che insieme al Ministero dell’Educazione, l’anno scolastico degli studenti locali è espressamente dedicato a questo tema e sviluppato coerentemente dal punto di vista didattico.

Il folk locale diventerà internazionale e il Mediterraneo orientale si mescolerà anche e principalmente alla cultura e alle abitudini nord europee, costruendo una comunità che durerà nel corso del tempo.

Vanessa Gritti

 

Pafos (Cyprus): In Middle East to connect continents and open to different traditions

Pafos (Cyprus) is the European Capital of Culture 2017, together with the Danish city of Aarhus.

The president of Pafos2017 Christos G. Patsalides presented the project declaring: «2017 will be an exceptional year for Pafos, Cyprus and for all the parties involved in the great celebration.

Pafos2017 will be present everywhere in the city as creative motor of an eclectic and cultural narrative based on the themes of Myth & Religion, World Travellers, and Scenarios of the Future».

Pafos will inaugurate its cultural year with the aim of developing a strong programme based on 140 projects declined in multi-show and cultural events focused on the Open Air Factory concept and the motto “Connect Continents, Mediate Cultures”.

The population and local institutions, apart from being grateful for the opportunity of valorising its historical heritage, have high hopes on the positive results of a project that aims at reconstructing a touristic and cultural market able to narrate the European soul as well as the Middle Eastern one.

The programme has a real inclusive European taste; it is an event that will link many cities to Pafos, and mainly Aarhus: the themes of the conflicts, migrants, xenophobia, and integration act as a bond in the initiative. Also schools will be involved, in fact, together with the Ministry of Education, the school year of the local students is completely dedicated to this theme and coherently developed under the didactic point of view.

Local tradition will become international and the Eastern Mediterranean will combine with North European culture, constructing a community that will last over the years.

Traduzione a opera di ViceVersaGroup

Dicembre 2016

Articoli Correlati

Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...
Adelante, con juicio
Mobilità in transizione… ecologica. Accelerare le soluzioni, per rallentare i ritmi...
Mare chiama terra. È tempo di invertire la rotta
Riportare i mari europei a un buono stato ambientale: obiettivo mancato. L'allarme dell'...
Tavoli e piante in Piazza Vecchia come simbolo di rinascita
Torna anche quest'anno a Bergamo “I Maestri del Paesaggio”. Nell'incontro tra natura e...