feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Best in Travel 2021. Sostenibilità, comunità e diversità

 Best in Travel 2021

Nell'anno nero del turismo, la tradizionale classifica di Lonely Planet sceglie di puntare l'occhio sui valori del “viaggiar bene”

Come parlare di viaggi e turismo nell'epoca del Covid? Come raccontare i luoghi, se mai come in questi mesi è difficile andare a visitarli? E soprattutto, a cosa dare risalto in un momento storico che ha visto mutare radicalmente stili di vita, aspettative e priorità? È a partire da questa riflessione che Lonely Planet ha stilato l'attesa classifica Best in Travel 2021, l'elenco cioè delle mete imperdibili per il nuovo anno: questa volta, però, la scelta non ha voluto premiare soltanto luoghi e città particolarmente significativi, ma puntare l'attenzione sui valori fondanti che il turismo di oggi e domani dovrebbe avere.

Buone pratiche connesse alla sostenibilità, dunque, ma anche alla capacità di creare comunità e alla valorizzazione della diversità, per raccontare storie e persone che stanno cambiando il modo di pensare e di vivere il viaggio. 

Sostenibilità

Nella categoria “Sostenibilità” sono state premiate le persone e i luoghi che stanno trasformando l'idea di viaggio con un'attenzione precisa e attiva sulle tematiche della sostenibilità e dell'ambiente. Ecco allora che le nazioni caraibiche di Antigua e Barbuda sono state premiate come migliore destinazione emergente grazie alla priorità data ai programmi di tutela ambientale, all'abolizione di plastica e polistirolo, alla creazione del Green Corridor (un insieme di hotel ed esercizi commerciali che operano nel rispetto dell'ambiente) e all'istituzione di parchi e riserve naturali. 

Altre destinazioni premiate in questa categoria sono la Grecia per la sostenibilità della sua cucina, il Ruanda con i suoi programmi di tutela dei gorilla di montagna combinati con il turismo sostenibile quale mezzo per potenziare parchi e riserve, o la città svedese di Göteborg per la sua costante presenza ai primi posti del Global Destination Sustainability Index. Nella categoria “Sostenibilità” c'è anche l'unica destinazione italiana segnalata da Lonely Planet: si tratta delle Vie di Dante, esempio di slow travel da Ravenna a Firenze, sulle orme del Sommo Poeta. 

Comunità 

Turismo e comunità locali: un binomio vincente e un circolo virtuoso. Ecco allora che nella categoria “Comunità” Lonely Planet ha voluto dare risalto a quei progetti e a quelle mete che hanno fatto proprio di questa commistione il loro punto di forza. Come il Kazakistan, la cui Associazione per il Turismo sta promuovendo la formazione nel settore dell'ospitalità degli abitanti dei villaggi rurali, abbinando tour operator locali con famiglie residenti nei paesi che possano accogliere i turisti: un vero assaggio di vita kazaka, sostenendo le comunità del territorio. Lonely Planet cita anche le isole Faroe (non solo per la loro natura incontaminata ma anche per l'affiatamento della comunità locale), la colombiana Medellin, conosciuta un tempo come città più pericolosa al mondo e ora riqualificata partendo “dal basso” grazie ai suoi cittadini, e il Regno Unito per il progetto Invisibile Cities, con il quale ex senzatetto diventano guide turistiche nella propria città. 

Diversità 

Non un unico modo di viaggiare, ma tanti: questo il punto focale della categoria “Diversità” di Best in Travel 2021. Alcuni esempi? Ci sono l'agenzia di viaggi californiana Wheels in Tour (che consente alle persone con disabilità di esplorare il mondo senza limiti) e il ristorante neozelandese Hiakai, dove la chef maori samoana Monique Fiso cucina secondo le tradizioni culinarie maori. Ma ci sono anche i fondatori del blog Couple of Men, che forniscono consigli e informazioni di viaggio sulle migliori mete per la comunità LGBTIQ+, e i Gullah-Geeche delle Sea Islands, al largo della Florida: un popolo misconosciuto che conserva un forte retaggio africano, una lingua propria e significative tradizioni culinarie e canore. 

Per approfondire tutti i vincitori: www.lonelyplanetitalia.it/best-in-travel.

Erica Balduzzi

Febbraio 2021

Articoli Correlati

Zuppa di verza
INGREDIENTI (4 persone) mezzo cespo di verza 350 gr di patate 200 gr di farro 500 ml di...
Come resistere all'inverno?
Immunostimolazione e strategie per prevenire e contrastare al meglio i tradizionali...
Miam o fruit
INGREDIENTI mezza banana una mela due kiwi succo di mezzo limone olio di sesamo frutta...