feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

22 aprile Giornata Mondiale della Terra

22 aprile Giornata Mondiale della Terra

Save the date!

Accadde nel 1970, quando solo un anno prima un disastro ambientale inquinò di petrolio l’oceano al largo di Santa Barbara, in California. Accadde nel 1970 il primo Earth Day, il giorno della Terra, un giorno solo ma che intende ricordare all’uomo la risorsa più preziosa che ha in custodia: l’ambiente.

La giornata della Terra si celebra in tutto il mondo il 22 aprile, coinvolgendo un miliardo di persone e 192 nazioni. L’Italia è tra i Paesi maggiormente attivi nel celebrarla, grazie anche all’impegno di Earth Day Italia, sede italiana dell’Earth Day Network di Washington, l’ONG internazionale che promuove la Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite.

Appuntamenti italiani

In Italia, l’Earth Day viene celebrato attraverso una serie di eventi, dislocati lungo tutta la penisola, che coinvolgono personaggi celebri e pubblico. Il più noto è il Villaggio della Terra (villaggiodellaterra.it), che si tiene dal 21 al 25 aprile a Roma. Quest’anno la location sarà doppia: la terrazza del Pincio e Villa Borghese, due gioielli della capitale.

Il Villaggio della Terra sarà palcoscenico di concerti, spettacoli, manifestazioni sportive e attività per ragazzi.

Ovviamente l’aspetto ludico è un momento di aggregazione e di avvicinamento di famiglie, ragazzi e adulti al grande tema della sostenibilità, intesa nel suo aspetto più ampio.

Sono infatti molte le tematiche affrontate dagli eventi che si succederanno nelle giornate del Villaggio, tutte accomunate da un unico comun denominatore: l’obiettivo di sensibilizzare le persone a fare anche un solo piccolo gesto d’amore nei confronti del nostro pianeta, per preservarlo e restituirlo alle generazioni future meno “ammalato”.

I temi che verranno approfonditi dagli eventi proposti dal Villaggio della Terra saranno connessi all’Economia circolare, all’educazione all’ambiente, allo sport e alla mobilità sostenibile.

Nel contesto del Villaggio, il festival di Economia Circolare (23-24 aprile) proporrà forum tematici, stand espositivi e laboratori per discutere il riciclo e riutilizzo delle materie prime. Il 21 e 22 aprile saranno le giornate dell’Educazione ambientale in festival che vedranno come protagonisti docenti e studenti, coinvolti in lezioni interattive ma anche in momenti di festa per i ragazzi del programma Erasmus.

Con il Villaggio Sport4Earth il galoppatoio di Villa Borghese diventa lo scenario ideale per una vera e propria festa dello sport, dove però non mancheranno momenti di riflessione dedicati all’etica, all’ambiente e alle discipline sportive. Infine, il 25 aprile verrà dedicato alla mobilità sostenibile, dove al trekking urbano, alle passeggiate e alle biciclettate in compagnia si affiancherà un forum sui progressi e le innovazioni in questo campo.

#iocitengo

E se di modernità si parla, ecco che la giornata mondiale della terra è anche social! Con la campagna #iocitengo cantanti, attori, atleti più conosciuti hanno dichiarato il loro piccolo grande impegno personale nei confronti della natura. L’iniziativa vuole aumentare la consapevolezza ambientale di tutti e far sì che chiunque possa essere un testimonial della terra.

Perché la giornata della Terra è sì un momento per fermarsi e riflettere sulle conseguenze devastanti di alcune scelte operate dall’uomo sull’ambiente, ma è soprattutto un giorno in cui lo sguardo volge al positivo, in cui l’uomo si attiva per curare la sua Terra, in cui il popolo del mondo si unisce e si riunisce per affermare con convinzione #iocitengo.

Laura Landi

Aprile 2017

Articoli Correlati

Elezioni nazionali
L'Italia si prepara al primo voto con il Rosatellum Urne aperte domenica 4 marzo, dalle...
Pera
Un dono divino per la memoria Il pero, originario delle zone temperate del vecchio mondo...
Sformati di cicoria con crema di fave
L'alleata della depurazione viene dai prati Un tempo si diceva “pane e cicoria” per...
Il libro di Emanuela Scarpellini
Un libro ci svela come vivevano gli italiani del passato a partire dalla tavola Per uno...