feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Terra Madre Day. Festa delle comunità del cibo locale

Terra Madre Day. Festa delle comunità del cibo locale

Il 10 dicembre Slow Food festeggia in tutto il mondo per promuovere la rete di colture e culture per riconoscere al cibo e ai produttori il giusto valore

Il 10 dicembre l’intera rete internazionale di Slow Food festeggia il Terra Madre Day, un’iniziativa che promuove i metodi di produzione e consumo alimentare sostenibili attraverso l’azione delle sue 1500 sedi locali sparse in tutto il mondo.

Il Terra Madre Day è un’occasione per dare visibilità ai progetti che Slow Food sta portando avanti, a livello locale e globale, per salvaguardare la biodiversità, la filiera corta e le buone pratiche agricole, per lottare contro il cibo spazzatura ma anche contro gli sprechi di cibo, ossia quello che finisce nella spazzatura, che, secondo le stime della FAO rappresenta più del 35% dei prodotti alimentari.

Non ultimo è l’occasione per diffondere tra adulti e bambini l’educazione a un’alimentazione consapevole e responsabile.

Terra Madre è un progetto avviato nel 2004 per mettere in rete le oltre 2 mila comunità del cibo a livello locale e tutti i soggetti coinvolti nella produzione alimentare, dando loro visibilità e voce: agricoltori, allevatori, pescatori, cuochi, ristoratori che tutelano una gastronomia autenticamente sostenibile.

A livello locale, l’evento sarà declinato attraverso alcune cene organizzate dalle condotte (sedi locali) di Slow Food. Nella bergamasca giovedì 10 dicembre l’appuntamento è alle 18 Al Matè di Treviglio con la presentazione del libro “fare la spesa con Slow Food”.

A Bergamo si terrà una cena al ristorante “Cece e Simo”; durante la serata verrà presentato il progetto “Anche a Bergamo il rifiuto diventa risorsa”, un’iniziativa avviata da alcune Parrocchie con la Comunità Don Milani e l’Albergo Popolare, che supporta 150 famiglie in difficoltà con aiuti alimentari basati sul cibo fresco.

A Bracca (Bg) cena alla trattoria Dentella, con un menù a base di tartufo nero, prodotto tipico della zona. Nelle condotte del bresciano ricordiamo la cena di venerdì 11 dicembre presso l’Hotel Vittoria che vedrà protagonisti diversi ristoranti e chef; per l’occasione verrà presentata la nuova app “Slow Food Planet” e il ricavato sarà devoluto in favore del progetto “Orti in condotta”, attivato in diverse scuole bresciane come strumento di educazione alimentare e ambientale.

A Varese la festa verrà celebrata sabato 12 dicembre con una cena a base di prodotti tipici al ristorante “Tana dell’Orso” di Mustonate.

Il successivo appuntamento è martedì 15 dicembre al ristorante “Follie di sapori” di Lissone (Monza e Brianza), con un menù di pesce: durante la serata verranno raccolti fondi per l’associazione “Fratelli dell’uomo”, che sta portando avanti una campagna contro il land grabbing, vale a dire l’accaparramento dei terreni agricoli da parte di aziende e governi senza il consenso delle comunità di abitanti.

Buono, pulito e giusto

Slow Food è un’associazione internazionale no profit che mira a restituire al cibo il suo giusto valore, nel rispetto dei produttori locali, dell’ambiente e degli ecosistemi, così come dei saperi e dei sapori tradizionali legati ai diversi territori.

L’organizzazione è attiva in 150 Paesi e con la sua rete di soci e sostenitori lavora per tutelare la cultura del mangiar bene, l’amore per il cibo “buono, pulito e giusto”, come recita lo slogan: buono per le proprietà organolettiche, pulito perché rispetta l’ambiente, giusto perché risponde a principi di giustizia sociale nella produzione e distribuzione.

Le risorse naturali spesso scarseggiano o sono danneggiate da sfruttamento, inquinamento, sprechi: il Terra Madre Day, oltre a ricordarci queste problematiche, è un’occasione per presentare e mantenere vive alcune tradizionali coltivazioni e secolari pratiche di buona alimentazione, per una comunità che riconosca il valore sociale del cibo.

Elena Vitali

Dicembre 2015

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Screpolature da freddo. Un fastidio che si può prevenire
Tagli e secchezza sulle labbra e sulle mani possono rendere l'inverno difficile da...
“Anthropoceano”, il primo murales mangia-smog di Milano
L'opera d'arte è realizzata con pittura Airlite capace di assorbire anidride carbonica e...
Australia in fiamme. La “Chernobyl della crisi climatica”
La terra dei canguri messa in ginocchio dai roghi. Ma la politica continua a scegliere il...