feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Smart mobility a misura di bambino

Mobilità sostenibile

Ai centri ricreativi estivi di Brescia attività ed esperienze in tema di mobilità sostenibile

Le città sono fucine di cambiamento, anche ecologico e culturale, potenziali luoghi di incontro e di scambio tra buone pratiche.

Anche a Brescia sono numerose le iniziative, le associazioni, i gruppi di persone che nella quotidianità diffondono cultura e occasioni di partecipazione sociale su temi importanti per tutti, come quelli ambientali, in vista di contesti urbani più vivibili, più a dimensione di persona e di comunità, ma anche più solidali; insomma, più smart.

In questo contesto si inserisce per la quarta estate di seguito la proposta dei Centri ricreativi estivi (Cre) della città organizzati dal Comune di Brescia e gestiti dalle Cooperative sociali La Vela e Tempo Libero in sei scuole dislocate sul territorio cittadino.

Giochi, laboratori, attività ed escursioni che, di estate in estate, stanno declinando i diversi aspetti legati al concetto di Smart City e, di pari passo, alla vita delle persone: stili di vita, ambiente, economia e mobilità.

Così nel 2014 è stata la volta dello smart living, nel 2015 dello smart environment, nel 2016 della smart economy, mentre per quest’anno al Cre si parla di smart mobility. Il linguaggio è quello ludico ovviamente, universale e potente come pochi altri linguaggi, in grado di innescare riflessioni a misura anche di bambino.

Viaggiare intelligente è così il tema che sta guidando le attività dei Cre partiti il 19 giugno e che animeranno l’estate di oltre mille bambini anche per tutto il mese di luglio.

Come mi muovo a Brescia? Che effetto ha il mio modo di spostami sull’ambiente e sulle salute delle persone? Protagonisti della storia che si svilupperà nelle giornate del Cre quattro personaggi della Mille Miglia, la corsa di auto storiche, che rivisitano la propria esperienza nell’ottica di una mobilità sostenibile. Come sempre, sono molte le sinergie che La Vela e Tempo Libero scelgono di attivare con le realtà del territorio.

Realtà che in tema di mobilità e salvaguardia dell’ambiente hanno la loro storia da raccontare.

È il caso di Ortociclo, che consegna a domicilio prodotti locali e di stagione a suon di pedalate, credendo profondamente nell’importanza del rapporto di fiducia e trasparenza tra produttori e consumatori; o ancora dell’associazione Terra e Libertà che vive il patrimonio ambientale e agricolo urbano come risorsa per la creazione di nuovi contesti culturali; o ancora della Ciclofficina Brecycling della Cooperativa Il Calabrone che si occupa di ricondizionare biciclette e pc destinati alla discarica o all’inutilizzo e prolungare il ciclo del loro uso.

Sarà anche nell’incontro con loro che i bambini dei Cre potranno imparare giocando il valore delle piccole scelte di tutti i giorni.  

Luglio 2017

Articoli Correlati

Sette anni in sette giorni
Novembre 2017, bene. Ci guardiamo indietro e… sette anni, sono passati già sette anni e...
Abbigliamento sostenibile. Vestirsi per filo e per sogno
A Paladina la fiera del tessile biologico, ecologico e solidale Domenica 22 ottobre...
Il grande sentiero
Montagna, viaggi, avventure e ambiente nella rassegna cinematografica di Lab80 Nona...
Autunno, tempo di castagne
Sul lago di Como un “maxi castagneto” da 220 ettari L’autunno è arrivato e insieme all’...