feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Mission Zero Emission. Ecosostenibilità al padiglione austriaco a Expo Milano 2015

Mission Zero Emission

Da Innsbruck a Milano 260 km a piedi, in bicicletta o in treno per promuovere la mobilità verde 

Il padiglione austriaco a Expo Milano 2015 ha promosso un evento che ha coinvolto un gruppo di ragazzi austriaci dai 18 ai 25 anni iniziato il 4 agosto a Innsbruck, nel sud dell’Austria, e conclusosi a Milano al padiglione austriaco cinque giorni dopo.

L’iniziativa, promossa in collaborazione con l’associazione Alpenverein, il Club Alpino Austriaco, e finanziata da Expo Austria 2015, promuove il concetto che, intraprendere un viaggio, può rivelarsi una piacevole e suggestiva avventura ricca di emozioni.

Durante il percorso di 260 km in linea d’aria, i ragazzi hanno superato in mountain bike e in treno alcuni dei passi alpini più belli, praticando sport all’aria aperta e condividendo in rete la propria avventura per far crescere l’interesse verso un modo di vivere ecosostenibile.

«Attualmente il tema dell’ecosostenibilità è molto diffuso tra i giovani –ha dichiarato il Commissario Generale austriaco per Expo Josef Pröll– e grazie all’iniziativa Mission Zero Emission vogliamo dimostrare che la mobilità verde non va a favore soltanto dell’ambiente, ma nasconde in sé anche altri vantaggi».

In Austria due famiglie su tre possiedono una bicicletta, ma spesso l’auto viene utilizzata anche per fare solo brevi tragitti. Da qui nasce la volontà di dimostrare ai giovani e alle generazioni future, che la bicicletta o il mezzo pubblico sono una valida alternativa anche per affrontare tragitti più lunghi o impegnativi.

Anche un piccolo gesto può contribuire alla salvaguardia del Pianeta e a trattare le nostre risorse con più rispetto e in modo più consapevole.

I ragazzi coinvolti, da veri sportivi, hanno affrontato questo viaggio avventuroso con un notevole spirito di gruppo. Ad accoglierli al padiglione austriaco il 9 agosto tutto il team di Expo Austria 2015.

L’iniziativa Mission Zero Emission è anche un punto di partenza per gli studi sull’elettromobilità e sulla mobilità multimodale condotti dall’università Fachhochschule Technikum di Vienna.

Questa ricerca ha come scopo quello di documentare quali siano gli aspetti che possono influenzare la scelta di un mezzo rispetto a un altro e come questi possono essere interscambiati tra loro; l’obiettivo è riconoscere l’importanza delle auto elettriche che si stanno diffondendo sempre più nei centri urbani e incrementarne l’utilizzo.

Valeria Cattaneo

Settembre 2015

Articoli Correlati

Sette anni in sette giorni
Novembre 2017, bene. Ci guardiamo indietro e… sette anni, sono passati già sette anni e...
Abbigliamento sostenibile. Vestirsi per filo e per sogno
A Paladina la fiera del tessile biologico, ecologico e solidale Domenica 22 ottobre...
Autunno, tempo di castagne
Sul lago di Como un “maxi castagneto” da 220 ettari L’autunno è arrivato e insieme all’...
Il grande sentiero
Montagna, viaggi, avventure e ambiente nella rassegna cinematografica di Lab80 Nona...