feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Mamma con bambino 2018. Un tabù da superare

Mamma con bambino 2018. Un tabù da superare

Il progetto della fotografa e neo mamma Maria Zanchi, con la collaborazione del Comune di Bergamo, per sensibilizzare sulla normalità dell'allattamento

«Quando sono diventata mamma, mi sono trovata ad essere oggetto di sguardi mentre allattavo in luoghi pubblici, sguardi che pesano a tutte le donne in una simile situazione. Come mai accade questo visto che l’Italia è la patria dell’iconografia della Madonna con il Bambino?». Con queste parole Maria Zanchi, fotografa e neo-mamma bergamasca, racconta il percorso che l'ha portata a creare il progetto fotografico “Mamma con bambino 2018”. In occasione della Settimana dell'Allattamento Materno (1-15 ottobre 2018), la mostra on the road dell'artista bergamasca ha acceso i riflettori in città sull'imbarazzo creato ancora oggi da una madre che, con naturalezza, allatta il figlio in pubblico.

Un progetto per riflettere e sensibilizzare

“Mamma con bambino 2018” nasce quindi in primo luogo da una ricerca personale che ha coinvolto Maria Zanchi quando si è accorta che nel nostro paese l'iconografia sacra non va di pari passo con la realtà: ciò che in quadro emoziona, nel quotidiano imbarazza.

Da qui la scelta di attualizzare un immaginario collettivo radicato, e di farlo con 30 ritratti fotografici di donne che allattano i propri piccoli in diversi luoghi pubblici: nome, età e provenienza dei protagonisti delle immagini non importano, perché quel che conta è la naturalezza, la cura e l'intimità che quel gesto d'amore veicola. «Il mio lavoro – spiega ancora Maria Zanchi – è stato scegliere mamme che allattano proprio nel momento in cui avviene lo scatto e nei luoghi da loro narrati. Per me è stato fondamentale che tutto il percorso non fosse astratto e teorico, ma figlio di esperienze reali e in dialogo con mamme vere.

Luoghi e volti esprimono quindi questa ricerca, sono scene di vita reale». Le fotografie di “Mamma con bambino 2018” sono state affisse in giro per la città di Bergamo, ma il progetto proseguirà anche nei mesi a venire sotto forma di ricerca da un lato, e di campagna social dall'altro, con tanto di hashtag dedicato #mammaconbambino. Tra i partner del progetto c'è anche il Comune di Bergamo, che nella persona dell'assessore all'istruzione Loredana Poli ha spiegato gli sviluppi della mostra: «“Mamma con bambino 2018” è stato inserito in una progettualità più articolata che riguarda i bambini e le loro famiglie e, accanto agli scatti fotografici, vede la realizzazione di una ricerca sviluppata attraverso interviste alle 30 mamme protagoniste, per narrare storie di vita e tracciare un quadro dei loro vissuti di donne che scelgono di allattare in pubblico». Una ricerca sotto la supervisione della studiosa del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Milano – Bicocca, Monica Guerra, che sfocerà prossimamente in una pubblicazione.

Erica Balduzzi 

Ottobre 2018

Articoli Correlati

Una legge regionale sull'Economia Solidale e Sociale per riconoscere il valore di questo settore
Richiesta l’assistenza al servizio legislativo di Regione Lombardia. Aperto il confronto...
Blackfriars Bridge - Londra
Dalla Danimarca all'Italia, da Londra all'Australia, viaggio tra i ponti e le...
Prosegue per la stagione termica 2018/2019 l’iniziativa di sensibilizzazione del Comune...
All’Università Cattolica esperti a confronto sul tema “La povertà, lo sviluppo sostenibile, le tecnologie. Formazione, giovani, adattamento climatico”
All’Università Cattolica esperti a confronto sul tema “La povertà, lo sviluppo...