feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

In festa per il nono compleanno

In festa per il nono compleanno

A cena con infoSOStenibile oltre 100 partecipanti

Un tutto esaurito all’insegna di gusto, sostenibilità e solidarietà

Una grande cena in festa, che si conferma da nove anni essere ormai una tradizione, una “prova del nove” che nell’appuntamento di novembre riunisce lettori, redazione di infoSOStenibile, associazioni, imprenditori e istituzioni che vedono nel primo giornale dedicato interamente alla sostenibilità un punto di riferimento e - perché no - anche un motivo di fiducia per il futuro. 

Una festa che riunisce tante persone, e lo fa attorno agli ingredienti giusti: un menù raffinato, preparato dal ristorante Da Mimmo ai Colli e basato su prodotti del Mercato della Terra di Slow Food, l’attenzione al recupero delle eccedenze alimentari grazie all’associazione MT25 onlus che ha offerto l’aperitivo e, infine, la solidarietà. È stato infatti presentato il progetto solidale che si è scelto di sostenere quest’anno: “Nelle braccia della musica.

La voce e il canto in Patologia Neonatale”, dedicato ai bambini prematuri ricoverati nei Reparti di Patologia Neonatale dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e coordinato dalla dott.ssa Alessandra Giolo, che ha catalizzato l’attenzione spiegando l’effetto del canto e della voce materna e paterna sui neonati. L’infanzia è d'altronde la fascia di persone più innocente e meno protetta e ogni cura aggiuntiva che si intende dare, nei momenti così delicati dei primissimi giorni e mesi di vita, è un segno di amore per le persone, ma anche per il futuro in generale.

Una società sostenibile, nella concezione che il nostro mensile ha di questo termine, è una società capace di dare a tutti le stesse possibilità di crescita e inclusione attiva attraverso un utilizzo sensato delle risorse, naturali e umane; in poche parole, una società capace di guardare e costruire il futuro. Durante la serata sono stati raccolti 700 euro devoluti per l'iniziativa. Altro momento saliente della serata è stata la proclamazione del “Man of the year” della sostenibilità, da tutti riconosciuto per il 2019 nella persona di Claudio Bonfanti.

L’attuale Presidente del BioDistretto per l’agricoltura sociale di Bergamo da anni è instancabile operatore della sostenibilità, sempre in prima fila con il proprio diretto apporto personale e con responsabilità qualificate. Oltre a guidare il Biodistretto dalla sua nascita, Claudio Bonfanti è membro del direttivo nazionale Aiab e in particolare nel 2019 si è speso con competenza per l’elaborazione della legge ESS sull’Economia Sociale e Solidale e per il successo della raccolta firme; ha promosso e coordinato la manifestazione “AgriCultura e diritto al cibo”, così come di altri progetti di food policy, oltre a partecipare sempre come tenace sostenitore e organizzatore a numerose iniziative legate alla cultura della sostenibilità, per le quali nel nostro mensile trovate e troverete sempre ampio spazio, per la comunanza delle battaglie per l’ambiente e per una cultura e stili di vita più sostenibili. Per finire - visto che si tratta di una festa di compleanno, seppur piacevolmente condivisa con lettori e realtà vicine - foto di rito con la redazione e (una parte) dei giovani collaboratori che ogni mese scrivono, promuovono e interpretano la sostenibilità, raccontandola per i lettori delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Mantova e dal 2019 anche Lecco.

Un impegno notevole, cresciuto costantemente in questi nove anni, ma che mette sempre a dura prova tutto lo staff. Ogni anno però la soddisfazione di contribuire a promuovere stili di vita e d’impresa più sostenibili è alla fine appagante e l’auspicio e l’invito è di continuare e riprendere il nuovo anno con nuovo slancio e proposte… non fosse altro perché siamo entrati nel decimo anno di vita della testata: ci aspetta il traguardo del primo decennio! 

Brividi a pensarci… buon 2020!

Diego Moratti

 

I compleanni di infoSOStenibile: cena e solidarietà. Ecco i progetti solidali che abbiamo sostenuto nel corso degli anni 

2010 

Nascita della testata giornalistica “infoSOStenibile”

2011

Primo compleanno 

2012

Associazione Angelman Onlus > La cena per il secondo compleanno di infoSOStenibile è stata l’occasione per presentare e sostenere l’Associazione Angelman, realtà con sede a Credaro (Bg) che supporta la ricerca scientifica per la sindrome omonima. La Sindrome di Angelman è una malattia genetica rara che colpisce un bambino ogni 12-15.000 nati ed è caratterizzata da un ritardo nello sviluppo e gravi danni neurologici. I bambini affetti da questa sindrome non possono parlare, hanno gravi difficoltà cognitive e motorie e soffrono di debilitanti attacchi epilettici. L’associazione si preoccupa anche di diffondere la conoscenza delle attività di ricerca a livello nazionale e internazionale. 

2013

Naevus Italia Onlus > Naevus Italia è un’associazione che promuove la consapevolezza del nevo congenito gigante, una malformazione della pelle molto rara, caratterizzata dalla presenza di nei di elevate dimensioni che possono coprire tra il 10% e il 90% della pelle di un bambino. La sensibilizzazione portata avanti da Naevus Italia è importante perché attraverso una maggiore conoscenza della malattia è possibile migliorare i protocolli medici nel trattamento di questa condizione e offrire sostegno alle famiglie. 

2014

Sashe Citrus Orchard di Cesvi > Nel 2014 infoSOStenibile ha deciso di presentare e sostenere un progetto che l’organizzazione umanitaria Cesvi, nata a Bergamo nel 1985, ha attivato in Africa. Il progetto “Shashe Citrus Orchard” descrive il lavoro iniziato nel 2011 dell’organizzazione attraverso la quale gestisce insieme alla comunità di Shashe, località al confine con il Sudafrica e il Botswana, un aranceto di oltre 90 ettari. Si tratta di un modello di gestione adattivo di successo in quanto il progetto è riuscito a trasformare una zona desertica in una opportunità economica per la popolazione locale. 

2015

Eos: la Casa di Leo > L’associazione Eos nasce nel 2010 dall’esperienza di Leonardo, un bambino bergamasco affetto da una rarissima malattia e trasferitosi negli Stati Uniti d’America per essere seguito quotidianamente, e lavora da anni a fianco dei bambini malati, portando assistenza a loro e alle loro famiglie. Il particolare, il progetto sostenuto nel corso del 5° compleanno di infoSOStenibile ha aiutato a realizzare il sogno di una residenza sociale temporanea destinata all’accoglienza delle famiglie di tutti quei bambini costretti a lunghi e frequenti ricoveri ospedalieri.

2016

“I exist” di Mani Tese > La campagna “I exist” ideata da Mani Tese, organizzazione che da oltre cinquant’anni si batte per la giustizia sociale, economica e ambientale nel mondo, ha lo scopo di lottare contro la schiavitù di donne e bambini attraverso una mobilitazione di massa che contribuisca a diffondere consapevolezza sul tema, avviando progetti di cooperazione internazionale, iniziative di sensibilizzazione e percorsi di educazione alla cittadinanza mondiale su tre ambiti specifici: lavoro minorile, traffico di esseri umani, sfruttamento del lavoro nelle filiere produttive

2017

10 mila orti in Africa > Nel 2017 la cena di infoSOStenibile è stata l’occasione per contribuire attivamente all’impegno preso dalla Fondazione Slow Food per la realizzazione di 10.000 orti buoni, puliti e giusti nelle scuole e nelle comunità africane. Un’iniziativa atta a sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza della biodiversità alimentare e dell’accesso a cibi sani e freschi, ma anche formare una rete di leader consapevoli del valore della propria terra e della propria cultura. Gli orti realizzati in questi anni sono stati progettati e gestiti dalle comunità africane. Infatti, ogni orto ha un proprio referente e ogni paese ha uno o più responsabili del progetto, incaricati del coordinamento a livello nazionale e regionale.

2018

Luna Onlus > Nel 2018 l’impegno sociale della cena si è rivolto all’associazione Luna Onlus di Montichiari (Bs) che si occupa del sostegno alle famiglie e alle persone affette dall’autismo e dalle sindromi ad esso correlate. Obiettivo dell'associazione è quello di creare una rete di servizi tra le famiglie, le scuole e gli operatori di enti pubblici e privati per effettuare una presa in carico reale e globale delle persone con diagnosi di autismo e non lasciare sole né loro né le loro famiglie. Per farlo, Luna Onlus organizza attività abilitative e riabilitative per i ragazzi autistici, ma anche progetti di sollievo per le famiglie e momenti di svago e socializzazione per i ragazzi, come il grest estivo, musicoterapia, arte terapia e la stesura di un giornale periodico. 

2019

Nelle braccia della musica. La voce e il canto in patologia Neonatale > L’ultimo progetto supportato in ordine temporale è dedicato ai bambini prematuri ricoverati nei Reparti di Patologia Neonatale avviato nel 2018 all’Ospedale Papa Giovanni XXIII grazie alla dott.ssa Alessandra Giolo. Quando un bambino nasce ha la necessità di trovare punti di riferimento che gli permettano di attaccarsi alla vita. In primis dovrebbe trovare le braccia, il profumo e la voce della mamma. Frequentemente i bambini prematuri non possono ricevere l’adeguato e prezioso contatto fisico e la voce della mamma e quella del papà diventano l’unico atto riparatorio che aiuta a ripristinare il legame che la nascita precoce ha turbato. Anni di studi e ricerche hanno dimostrato il ritorno di reazioni positive dei bambini prematuri al canto materno

Dicembre 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Screpolature da freddo. Un fastidio che si può prevenire
Tagli e secchezza sulle labbra e sulle mani possono rendere l'inverno difficile da...
“Anthropoceano”, il primo murales mangia-smog di Milano
L'opera d'arte è realizzata con pittura Airlite capace di assorbire anidride carbonica e...
Australia in fiamme. La “Chernobyl della crisi climatica”
La terra dei canguri messa in ginocchio dai roghi. Ma la politica continua a scegliere il...